Serie C: colpaccio Cuneo al “Garilli”, Pro Piacenza ko

Decide la rete di Bobb (che sbaglia anche un rigore): biancorossi al 4° risultato utile di fila

0
750

Colpo gobbo del Cuneo che espugna, con un grande secondo tempo, il “Garilli” di Piacenza e prosegue la propria striscia positiva: 8 punti nelle ultime 4 gare per gli uomini di Scazzola che inizia a vedere i frutti del suo lavoro sul campo in queste settimane. Ed ora, la classifica inizia a sorridere. L’1-0 contro la Pro Piacenza è frutto di una ripresa a larghi tratti dominata e giocata con personalità: un risultato che, viste le occasioni ed il rigore fallito dal comunque match winner Bobb, poteva essere anche più largo.

La prima occasione del match è per i padroni di casa, guidati in panchina dall’ex Lazio e Juventus, Giuliano Giannichedda: Quaini recupera palla, Remedi la serve a Volpicelli, che rientra e calcia di sinistro, mettendo fuori. Il Cuneo, dopo un avvio non facile, risponde al 24′: cross da destra di Borello, Gissi e Bertoldi non ci arrivano per un soffio.

Passano 3′ ed i biancorossi vanno ad un passo dal vantaggio: punizione di Suljic, Belotti di testa colpisce la schiena di Remedi, con la palla che si dirige verso l’angolino basso, trovando però sulla sua strada le manone di Zaccagno, che mette in angolo.

La Pro c’è e “rilancia”: gran dribbling di Sanseverino su Mattioli, destro da posizione defilata e palla che sibila a lato. Il Cuneo rischia anche nel finale di frazione: Kanis perde palla e favorisce la ripartenza dei padroni di casa: Scardina centra per Volpicelli che in girata trova la grande risposta di Marcone.

Ospiti che, però, vengono fuori, alla grande, nella ripresa, anche grazie alle scelte di Scazzola il quale inserisce subito Jallow e, soprattutto, Caso. E’ proprio il “folletto” biancorosso ad incantare sulla sinistra, facendo “ballare” i difensori avversari e mettendo in mezzo un cross basso e teso, preda dell’accorrente Bobb: tiro di prima intenzione a centroarea ed 1-0 Cuneo al minuto 63.

Rossoneri in grande difficoltà, Cuneo che crea, e tanto: al 71′ diagonale di Bobb, il portiere si allunga e respinge; passano una manciata di secondi e Mattioli, atterrato in area, si conquista un calcio di rigore: dal dischetto Bobb, il quale centra il palo alla sinistra di Zaccagno.

L’ultimo quarto d’ora vede l’assalto della Pro Piacenza, che non crea vere occasioni da rete ed il Cuneo giocare esclusivamente di rimessa, sfruttando gli ampi spazi a disposizione: all’81’ Caso verticalizza in contropiede per Jallow che calcia in diagonale, para ancora Zaccagno.

Al 92′ brivido per i biancorossi, quando Nolè viene cade in area: l’arbitro lascia correre. L’ultimo lampo arriva allo scadere quando Jallow, lanciato ancora in velocità, si divora il 2-0 tirando fuori a tu per tu con Zaccagno. Ma va bene così: il Cuneo vince e sale a quota 8 nel Girone A di Serie C.

PRO PIACENZA-CUNEO 0-1

RETE: 63′ Bobb (C).

Pro Piacenza: Zaccagno, Pasqualoni, Maldini, Quaini, Sanseverino (74′ Ledesma), Nava, Scardina, Remedi, Volpicelli, Kalombo, Belotti (C) (75′ Perrotti). Allenatore: Giuliano Giannichedda.

Cuneo: Marcone, Bertoldi, Cristini (C), Said (46′ Bobb), Suljic (85′ Paolini), Mattioli, Castellana, Kanis (66′ Romanò), Borello (57′ Caso), Ferreyra, Gissi (57′ Jallow). Allenatore: Cristiano Scazzola.

Arbitro: Davide Moriconi (Roma)

Assistenti: Giuseppe Perotti (Campobasso) e Antonio Severino (Campobasso)

AMMONITI: Pasqualoni (P) e Gissi (C)