Cuneo: Monviso Giovani e la CGIL organizzano un incontro sul lavoro

Appuntamento il 26 ottobre negli spazi del Beertola

0
485

L’Associazione politica e culturale Monviso Giovani e la sezione provinciale della Cgil organizzano venerdì 26 ottobre, alle 18, negli spazi del “Beertola”, in via monsignor Peano 8/b, a Cuneo, l’incontro “Direzione lavoro: Giovani, Costituzione e Sindacato a confronto”. Moderati da Nicolò Daniele di Monviso Giovani proporranno le loro analisi sul delicato argomento il segretario provinciale di Cuneo della Cgil, Davide Masera, e il docente di Diritto Costituzionale all’Università degli Studi di Torino, Giorgio Sobrino.

Obiettivi dell’iniziativa? Avvicinare i giovani al mondo sindacale e alla conoscenza della Costituzione; capire quali sono le opportunità che il mondo sindacale può offrire al mondo giovanile; prendere in esame gli articoli costituzionali che tutelano l’attività lavorativa nel suo complesso; iniziare un percorso grazie al quale toccare argomenti differenti e articolati con un taglio comprensibile e attuale.
Nel proseguire la nostra attività politica – spiega il coordinatore di Monviso Giovani, Pietro Carluzzo – ci siamo accorti di come sia fondamentale riuscire ad ascoltare, comprendere e rielaborare le differenti esigenze dei tanti gruppi che costituiscono le nuove generazioni cuneesi. Per questo motivo abbiamo pensato che occuparci del tema lavoro giovanile fosse necessario, importante e molto attuale vista la scarsa considerazione riservatagli dall’attuale Governo nazionale”.

Qual è l’approccio dell’iniziativa? “Porremo ai due relatori, che di lavoro e di diritti si occupano tutti i giorni, alcune domande cercando di avere delle risposte concrete. Ci è sembrato opportuno affrontare la questione in modo da capire, innanzitutto, quali siano i diritti di un giovane lavoratore e a quali Enti può appellarsi in caso di bisogno. Questo avvio, partendo dalle basi del problema, ci consentirà, in seguito, di poterci occupare più concretamente, dei suoi diversi aspetti e risvolti”.
I giovani presenti all’incontro, attraverso il dibattito, avranno la possibilità di confrontarsi con i relatori, esprimendo le loro riflessioni e le eventuali perplessità che potrebbero emergere.
Al termine dell’iniziativa verrà offerto un aperitivo a tutti i partecipanti.

c.s.