Calcio giovanile – Cuneo, saluta Valmori: “Cambiate le strategie, ma ringrazio la società”

Il responsabile del settore giovanile conclude la sua esperienza in biancorosso dopo soli due mesi

0
634

La voce era insistente già negli scorsi giorni, ora la notizia è diventata ufficiale: Roberto Valmori non è più il responsabile del settore giovanile del Cuneo. Dopo Briano e Sappa, tecnici rispettivamente della Berretti e dell’Under 17 esonerati due settimane fa, saluta quindi anche l’ex Modena, arrivato a Cuneo in estate, insieme alla nuova dirigenza.

Si è trattato di una mia decisione, – spiega lo stesso Valmori – ma presa sostanzialmente di comune accordo con la società, che ringrazio per avermi contattato e proposto il ruolo di responsabile del settore giovanile.”. Valmori analizza le motivazioni che lo hanno portato a questa scelta: “In estate ho portato a Cuneo un progetto di ampio respiro, che coinvolgesse tutte le aree della società: da quella sportiva a quella psicopedagogica, passando per quella fisioterapica, quella di analisi video, ma anche quella organizzativa e logistica. Ho cercato di proporre un progetto che fosse adatto alla realtà di Cuneo, e quel progetto è stato condiviso dalla società: il mio obiettivo primario era formare uomini e crescere giocatori. Ora sono cambiate persone, sono cambiate strategie, e non c’erano più i presupposti per portare avanti le mie idee”.

E’ un addio senza polemica, quello di Valmori: “Sono arrivato in punta di piedi, me ne vado facendo altrettanto. Nel calcio, come nella vita, ci vuole “stile” nel sapersi comportare in ogni situazione. Io ci tengo a ringraziare chi ha collaborato con me in questi due mesi: giocatori, tecnici, dirigenti e preparatori. E poi la società, a prescindere da questa separazione: chi ti offre la possibilità di lavorare va sempre ringraziato”.