Al Raduno di Vercelli hanno sfilato anche gli Alpini braidesi

Circa 30 mila persone all'edizione numero 21 dell'adunata del Primo Raggruppamento Alpini di Piemonte, Liguria, Valle d'Aosta e Francia; presente l'assessore braidese Fabio Bailo

0
772
Una delegazione del gruppo braidese presente a Vercelli

Una dimostrazione di come si prepara un evento di grandi dimensioni, abbiamo apprezzato l’organizzazione meticolosa. Data l’intensa partecipazione, non c’è dubbio che lo spirito alpino è sempre più sentito a tutti i livelli, forse perché gli alpini hanno imparato a mettere al primo posto gli altri, per i quali hanno saputo sacrificarsi: ieri lo hanno fatto sul fronte, al giorno d’oggi andando dove viene ordinato, in particolare nelle missioni di pace“, così Antonino Ciancia (capogruppo dell’Associazione Nazionale Alpini di Bra) a margine del 21° Raduno del Primo Raggruppamento Alpini di Piemonte, Liguria, Valle d’Aosta e Francia a cui hanno sfilato, circa, 30 mila penne nere, domenica 14 ottobre a Vercelli.

Tra queste, gli immancabili alpini braidesi che hanno preso parte alla sfilata vercellese iniziata da viale Rimenbranza e conclusa in piazza Cesare Battisti, dove il passaggio del testimone è andato ai “colleghi” di Savona.

Presente, anche, l’assessore di Bra Fabio Bailo che, a nome dell’Amministrazione, accompagna il gruppo ANA cittadino nelle iniziative in trasferta.

Hanno portato il loro saluto agli alpini braidesi, al termine della sfilata, il colonnello Marcello Orsi (comandante del 2° reggimento Alpini di stanza a Cuneo) e Mario Leone (presidente della sezione ANA di Cuneo).