Promozione: Centallo, 6 da sogno! Il Pedona in scia, pari tra Sommariva Perno e Montatese

Al Busca basta Ahanotu, ancora zero punti per il Garino

0
885

Qualche colpo d’assestamento ed un campionato in via di definizione. La sesta giornata del girone C di Promozione contribuisce, benchè si stia ancora parlando di inizio stagione, a tracciare un primo bilancio sulle squadre presenti nel raggruppamento, con alcuni importanti segnali in alto ed in basso.

Davanti, la solita nota: la Giovanile Centallo. Sesta sinfonia per gli uomini di Bianco, che trovano la vittoria numero sei in sei gare superando anche l’esame Roretese, ancora ferma a quota 0 punti lontano dal campo amico. E pensare che gli uomini di Fogliatto erano anche passati in vantaggio con la rete di Marengo (la prima di tutta la giornata), prima di essere raggiunti e superati dal duo Tallone-Magnino. Ko di Coppa contro il Busca a parte (mercoledì la resa dei conti), i rossoblù hanno avuto solo soddisfazioni in queste prime nove partite dell’anno.

Dietro di loro, continuano gli alti e bassi. Questa volta a rifarsi sotto è il Pedona, che sembra finalmente aver trovato la quadra. Dopo il netto 3-0 contro il Busca, ecco il pesante 2-1 sul campo di un nervoso Villafranca. Di Gozzo, al primo centro con la maglia gialloblu, e bomber Pepino le reti che regalano a Tallone la quarta vittoria stagionale ed il secondo posto in solitaria.

Già, perché ora al terzo posto c’è il Csf Carmagnola, che limita i danni a Cavour rimontando l’iniziale 2-0 dei padroni di casa (autorete e gol di Capobianco), con le reti di Mazzucco e Onomoni. Per gli uomini di Milani quattro punti nelle ultime tre gare, dopo i nove ottenuti nei primi 270’ stagionali.

Alle spalle delle tre fin qui apparse più in forma, un filotto di squadre capitanate proprio dal Cavour e dal Bsr Grugliasco. Per il secondo, primo ko stagionale in casa di un coriaceo Atletico Torino, ed oggi a quota 10, trascinato dal rigore di Dispenza e dalla rete di Monteleone.

Con gli uomini di Senatore, il Busca di Zabena, che rialza la testa trovando un insolito successo di misura sul campo del Revello. Decide Ahanotu attorno al quarto d’ora di gioco in un match molto diverso dall’ultimo testa a testa in casa dei biancazzurri in Coppa. Il 6-1 di allora non è che un ricordo: gli uomini di Del Vecchio lottano, non costruiscono molto ma escono bene da una gara difficile, seppur a mani vuote e con una classifica ancora deficitaria.

A battagliare con loro saranno verosimilmente l’Infernotto ed il Sommariva Perno. Il primo viene sconfitto a Barge dal Pancalieri Castagnole, che passa 2-0 e torna a fare capolino a ridosso delle posizioni di vertice, con tre sole lunghezze di ritardo dal duo Cavour-Bsr Grugliasco.

Il secondo, invece, strappa un punto importante nel derby contro la Polisportiva Montatese, ancora non ai livelli dello scorso anno. Di Rosso e Messineo le reti dell’incontro.

Goleada, infine, per la Piscineseriva, che surclassa la Polisportiva Garino, fanalino di coda ancora a quota 0, con le reti di Colaianni, Pastore, Sconosciuto e Magnani. Di Serrao l’inutile centro ospite, che rappresenta il sesto gol fatto in sei gare per l’ultima della classe, contro le venti reti al passivo.

CLASSIFICA MARCATORI: Pinto (Bsr Grugliasco) 7, Brino (Pedona) 6, Maffettone (Roretese) 6