Area Calcio e Bernezzo a valanga, spettacolo sui campi di Terza Categoria

Virtus Busca e San Rocco Castagnaretta allungano in vetta al Girone A. Poker di squadre al comando del Girone B

0
583

Cinquantatre reti in quindici partite: è questo il bottino della seconda giornata dei raggruppamenti cuneesi di Terza Categoria.

Nel Girone A restano da sole in vetta Virtus Busca e San Rocco Castagnaretta che battono rispettivamente Passatore (3-1, Fino, Bodrero e Lleshi per i padroni di casa, Marchisio per gli ospiti) e Vottignasco (1-0). Alle spalle del tandem di testa largo successo per il Bernezzo che seppellisce sotto sette reti la malacapitata Sandamianese, vittima dei centri di Chelo (doppietta), Franco, Veneri, Invernelli, Armando e Bosio. Pareggio tra Giovanile Genola e San Biagio che impattano 1-1 con il botta e risposta tra Bodrero e Tallone mentre termina a reti inviolate la sfida tra Atletico Moretta e Valle Stura.

Cade tra le mura amiche il Pro Brossasco, battuto dall’Enviese per 1-2 mentre il Santa Croce, trascinato dalla tripletta di Bernardi, non lascia scampo al 2RG in rete con Mostayd ed Armando.

Nel Girone B strepitosa prestazione dell’Area Calcio che spazza via il Priocca battendolo per 8-1 con le doppiette di Bosio, Rosso e Carne unite alle realizzazione di Scalone e Massano. Restano aggrappate alla vetta Pro Sommariva, Bandito e Sommarivese che battono rispettivamente Benese (2-1, Ferrero e Dobria), Cavallermaggiore (0-1, autorete) e Clavesana (2-0, Costantino e Furri). Primo successo stagionale per il Racco ’86 che grazie alle realizzazioni di De Simone, Baldin e Godano lascia di stucco il Ceresole d’Alba a cui non basta la doppietta di Vittone. Resta a quota zero punti il Real Caramagna, battuto dal Castagnole per 3-1 in virtù dei centri di Sciarrino (doppietta) ed Anakievski mentre il Villanova Solaro non lascia scampo al Centro Storico imponendosi per 2-0.

Chiude il programma la vittoria esterna del Neive sul campo del Bagnasco: termina 2-3 in favore degli ospiti che esultano grazie alle reti di Carbone, Giachino e Martinengo che rendono vano il tentativo di rimonta casalingo di Bongioanni e Grosso.