Seconda Categoria – Caraglio e Villafalletto allungano. Nel Girone H Orange Cervere spietato

Restano quattro squadre a punteggio pieno con i due gironi molto equilibrati

0
667

Week end ricco di spettacolo per i raggruppamenti cuneesi di Seconda Categoria che mandano in naftalina la seconda giornata di campionato.

Nel Girone G restano a bottino pieno Caraglio e Villafalletto che si impongono rispettivamente contro Valle Po (3-2, doppietta di Ristorto e Vercellone) e Margaritese (1-2, gol di Calcagno per i padroni di casa, Arrò e Pistoi regalano i tre punti agli ospiti). Fermato sul pareggio il Garessio che non va oltre l’1-1 contro la Castellettese dopo il botta e risposta tra Tallone ed Urubi mentre trovano immediata riscossa Valvermenagna e Bisalta che passano contro Lagnasco (0-5, doppietta di Giordano, Carletto e Dalmasso con un’autorete a completare l’opera) e San Michele Niella (3-5, poker di Donatacci e gol di Ismaili).

Non basta al Piazza la rete di Traxino per evitare la sconfitta contro il San Benigno che fa valere il fattore casalingo imponendosi per 4-1 mentre il San Chiaffredo batte il Val Maira con le realizzazioni di Giletta e Dalmasso.

Nel Girone H va all’Orange Cervere il big match di giornata contro la Caramagnese, battuta per 1-2 con la doppietta di Testa a rendere vano il centro di Sismonda. Vittoria casalinga anche per lo Sportroero che supera 2-1 la Stella Maris proseguendo il percorso netto.
Netta vittoria casalinga per il Langa che schianta il Piobesi grazie alle reti di Costamagna I. (doppietta), Costamagna M., Oberto e Di Stefano con il gol di Tiveron a rendere meno amara la sconfitta ospite.

Primi tre punti stagionali per Vezza d’Alba e Monforte Barolo Boys che battono rispettivamente Sanfrè (1-0, Diallo) e Genola (1-2, Barale e Barovero per i vinai, Caudana per i padroni di casa) mentre la sfida tra Dogliani e Carrù termina 1-1 con il botta e risposta tra Calandri e Stivala.
Chiude il programma il pareggio pirotecnico tra Cortemilia e Salsasio: Ivanov, Poggio e Rovello per i gialloverdi, Pinna, Manescotto e Falconi per i pinerolesi.