Promozione: Csf e Milani, un primato che piace! Quattro cuneesi ad inseguire

Solidità Pedona, il Centallo si fa raggiungere due volte dal Pancalieri.

0
463

Il Csf Carmagnola davanti a tutti, unico imbattuto, poi tante cuneesi ad inseguire.
È questo il primo quadro emerso dalla terza giornata del girone C di Promozione, segnato dal terzo successo su tre della banda di Milani, che si conferma candidata forte per la vittoria finale vincendo il derby con l’Atletico Torino da squadra vera: un gol per tempo dei soliti Perrone e Caristo e la sensazione di essere di fronte ad una rosa veramente rodata, capace di segnare dieci reti subendone solo una.

Le vere outsider restano due cuneesi: la Giovanile Centallo ed il Pedona, entrambe a quota 7. Si fermano dopo tre turni i ragazzi di Bianco, che a Pancalieri sciupano una grande occasione: avanti una prima volta con Riorda ed una seconda grazie ad un autogol, vengono raggiunti in entrambe le circostanze, da Ferrero e da Bolla. Solido, invece, il gruppo di Tallone, che dimostra di avere preso le giuste misure al campionato e liquida l’incombenza Garino con Dalmasso ed Igor Pepino.

A quota 7 anche la Polisportiva Montatese, che dimentica il mezzo passo falso di Revello (anche se gli uomini di Del Vecchio hanno dimostrato di esserci, eccome) e stende la Piscineseriva grazie a Costa. Per gli ospiti, reduci da tre ko, il futuro è più che mai grigio.
Sembra roseo, invece, il domani della Roretese, unica squadra a quota 6 ed attualmente in quinta piazza. I ragazzi di Fogliatto superano anche il Revello, a cui non basta il solito Saviano. Di Maffettone la doppietta che lancia la neopromossa.

A quota 5 il solo Bsr Grugliasco, unica altra compagine ancora imbattuta ma fermata ancora una volta in casa da una cuneese. Dopo l’1-1 con il Pedona alla prima, ecco lo 0-0 con un Busca arcigno e bravo a reggere l’urto torinese portandosi a quota 4.

Per gli Zabena boys, quindi, stessi punti di Atletico Torino, Villafranca, Cavour e Pancalieri Castagnole. Sono Rosso e Previati a trascinare la squadra di Baron al primo successo stagionale contro il Sommariva Perno, a cui non basta Poli. Di Molinaro, invece, la rete che lancia il Cavour in casa dell’Infernotto, bravo a rispondere subito agli ospiti con il gol di Preci, per l’1-1 finale.

Per i biancorossi è un primo punto che fa morale. Ora testa per alcuni alla Coppa: dopodomani si scende in campo per l’andata del secondo turno.