Skiroll – Coppa del Mondo: al Monte Bondone 2° posto per Chiara Becchis

Quinta Elisa Sordello. Oggi in pista Emanuele Becchis, per una suggestiva Sprint a Trento

0
588
SKIROLL gara in salita Vanezze Vason, Monte bondone 13 settembre 2018 © foto Daniele Mosna

Tre podi per l’Italia nelle categorie Juniores e due tra i Seniores nella prima giornata delle finali della Coppa del Mondo di skiroll in Trentino.

La gara maschile del prologo in salita a tecnica classica al Monte Bondone l’ha vinta il romeno Constantin Pepene.

Nella prova Seniores femminile sulla distanza di 2,5 Km si è imposta la valdostana Francesca Baudin (Fiamme Gialle) in 11’,35”,5/10, con un vantaggio di 4”,4/10 sull’ucraina Lada Nesterenko e di 9”,2/10 sull’atleta della Repubblica Ceca Sandra Schuetzova.

La leader della classifica della Coppa del Mondo, la slovacca Alena Prochazkova si è dovuta accontentare del quinto posto. Lisa Bolzan (Orsago) ha chiuso in ottava posizione con un ritardo di 1’,06”,9/10.

Il risultato più importante per il Comitato FISI Alpi Occidentali è però il secondo posto della cuneese Chiara Becchis nella gara delle Juniores, sempre sulla distanza di 2,5 Km. L’atleta del Centro Sportivo Carabinieri ha chiuso in 12’,14”,1/10, staccata di 14”,2/10 dalla vincitrice, la svedese Moa Hansson, prima nella classifica della Coppa del Mondo.

Più lontana l’altra azzurra che è riuscita a salire sul podio, la bellunese Alba Mortagna, attardata di 41”,1/10. Ottima prestazione anche per l’altra cuneese in gara, Elisa Sordello (Ski AVIS Borgo Libertas), quinta ad 1’,17”,8/10.

Tra gli Juniores il veronese Riccardo Lorenzo Masiero, fresco vincitore del titolo italiano a Forni Avoltri, ha coperto i 2500 metri di lunghezza e i 250 metri di dislivello del percorso da Norge a Vason nel tempo eccezionale di 9’,56”,9/10, precedendo lo svedese Johan Ekberg e l’ucraino Yan Kostruba.

Tra i Seniores il romeno Paul Costantin Pepene, già vincitore di questa gara nel 2015 e 2016 e secondo lo scorso anno, è partito col pettorale 24 e già agli intertempi ha evidenziato di avere qualcosa in più rispetto agli avversari. Sul traguardo ha fermato i cronometri sull’eccezionale tempo di 17’,26”,6/10, staccando di 44”,6/10 l’altoatesino Matteo Tanel e di 49”,2/10 l’altro romeno Petrica Hogiu.

Oggi pomeriggio la FIS Rollerski World Cup propone una spettacolare gara Sprint nel centro storico di Trento, in cui il favorito è proprio Emanuele Becchis, campione del mondo in carica. Il cuneese avrà nel trentino Alessio Berlanda l’avversario più agguerrito.