Venerdì 14 si presenta “Foto e fotografi a Bra tra ‘800 e ‘900”

0
619

E’ un curioso ritratto per immagini di situazioni e personaggi – davanti e dietro l’obiettivo – il libro “Foto e fotografi a Bra tra ‘800 e ‘900” di Fabio Bailo, che verrà presentato venerdì 14 settembre alle 21 a Palazzo Mathis, in piazza Caduti per la Libertà 20, a Bra.
Nella prima parte il focus riguarda i fotografi professionali che hanno immortalato attraverso l’obiettivo la città e i suoi abitanti: si parte dai pionieri (Vincenzo Craveri, Giovanni Bussi e Giovanni Mulazzano) che introdussero l’arte fotografica all’ombra della Zizzola, passando da coloro che hanno documentato tanta parte del Novecento cittadino (Jacopo ed Elisa Barbieri, Francesco e Laura Behrens, Giovanni Novara, Venanzio Biondi), fino ad arrivare alla nuova generazione che, macchina a tracolla, ha eternato la seconda metà del cosiddetto ‘secolo breve’ (Beppe Rainero, Dino Burdese, Severino Peroli, Angelino Fasano, Bruno Risso, Osvaldo Figurelli, Tullio Giacosa, Tino Gerbaldo, Mimmo Brillante, Roberto Tibaldi).

La seconda parte del volume, invece, è un album che – in 125 scatti – racconta Bra e i braidesi, da inizio Novecento fino agli anni Sessanta. Nelle foto selezionate, scolaresche di ogni ordine e grado, dall’asilo alle superiori, la leva e ritratti di famiglia. In totale sono oltre 1.800 i braidesi presenti nelle immagini pubblicate, con tanto di didascalia e presenza in indice.

Nel corso della serata, al fianco dell’autore si alterneranno numerosi fotografi braidesi, che porteranno la loro testimonianza su una vita intera trascorsa tra pose e rullini. Saranno inoltre proiettati frammenti di video interviste ad anziani fotografi braidesi che, scomparsi da tempo, per una sera torneranno in vita.

In caso di maltempo, la presentazione si svolgerà nella sala conferenze del centro polifunzionale “Giovanni Arpino”, in largo della Resistenza. L’ingresso è libero.

c.s.