Tenta il suicidio alla stazione di Torino Porta Susa: salvata

Provvidenziale l'intervento dei finanzieri del Gruppo di Torino, presenti per un servizio di controllo antidroga

0
2073
Immagine di repertorio

Nel corso di un servizio d’istituto volto alla prevenzione e alla repressione di traffici illeciti in materia di sostanze stupefacenti, i Finanzieri del Gruppo Torino si sono trovati a scongiurare un tentativo di suicidio da parte di una giovane donna.

In particolare, le unità cinofile, disposte lungo le banchine della stazione ferroviaria Torino-Porta Susa allo scopo di controllare i passeggeri in arrivo, hanno notato una donna scendere dalla pensilina e posizionarsi sui binari. I Finanzieri intervenuti tentavano di farla risalire ma questa, manifestando il chiaro intento di suicidarsi non intendeva muoversi dai binari.

Considerata l’emergenza e la grave situazione di pericolo legata al sopraggiungere dei convogli ferroviari, i Finanzieri attraversato il binario e, nonostante la resistenza della donna, riuscivano a porla in salvo sulla banchina dove si trovavano il compagno ed il figlio che avevano assistito terrorizzati alla scena. Scongiurato ogni pericolo e riportato alla calma la donna, i finanzieri hanno provveduto a richiedere l’intervento dei sanitari del 118.

L’iniziativa della Guardia di Finanza di Torino, si pone nel variegato quadro del costante impegno del Corpo a favore della collettività ove, a fianco alla lotta ad ogni forma di criminalità economico-finanziaria, trovano spazio anche operazioni di soccorso in situazioni critiche nelle quali è chiamata ad intervenire.

c.s.