Mistero e fascino romantico: il “cuNeo gotico” al Castello del Roccolo di Busca

Appuntamento domenica 9 settembre

0
1164
Il Castello del Rocco (Foto Daniele Molineris)

L’iniziativa “il cuNeo gotico”, avviata con successo dalla Fondazione CRC nel 2014 e finalizzata a promuovere il ricco patrimonio neogotico della Provincia di Cuneo, prosegue in settembre, con due nuovi appuntamenti gratuiti da non perdere.

Domenica 9 il Castello del Roccolo di Busca accoglierà i partecipanti con un programma inedito di visita guidata e merenda in terrazza, secondo la formula del picnic, occasione unica per scoprire tutto il fascino di questa location suggestiva e misteriosa.

Il Castello del Roccolo rappresenta la più significativa espressione del ‘revival neo-medievale’ promosso nel XIX secolo dalla corte sabauda di Carlo Alberto in tutto il Piemonte, al fine di rievocare un passato glorioso e di riproporre i valori e i fondamenti del potere dei Savoia.

La residenza fu luogo di villeggiatura dei marchesi Roberto Tapparelli d’Azeglio e Costanza Alfieri di Sostegno, che dal 1831 al 1862 vi trascorsero i mesi estivi e quelli autunnali. Un armonioso insieme di decorazioni floreali, archi moreschi, merli ghibellini, rosoni, bifore e trifore caratterizza l’esterno della costruzione, mentre nelle sale sono presenti affreschi con vedute paesaggistiche e soffitti dominati da trompe l’oeil o da decorazioni in stucco bianco.

Il parco, noto in tutta Europa per la sua bellezza e meta frequente di visite da parte di nobili, principi e regnanti, costituisce un notevole caso di giardino storico in Piemonte: la sua realizzazione fu opera anche del noto architetto e paesaggista Xavier Kurten che, a partire dal 1820, reinventò i tracciati e le superfici del parco del Castello Reale di Racconigi.

Per partecipare all’appuntamento (gratuito) è necessaria la prenotazione, effettuabile all’indirizzo https://cuneogotico-busca.eventbrite.it o chiamando il numero 366/2100300.
Il ritrovo è previsto per le ore 15.30. Si consiglia di portare con sé un telo, coperta o stuoia per il picnic offerto da Osteria Bertaina di Mondovì, sponsor tecnico dell’edizione 2018.

L’iniziativa approderà il 23 settembre a Dogliani, per la terza tappa dal titolo “Suggestive scenografie: visita guidata sulle tracce dell’architetto Schellino, colazione picnic e cena presso il Castello di Novello”.

Il programma de “il cuNeo gotico 2018”, naturale prosieguo del progetto culturale ed espositivo promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo nel corso del triennio 2014-16, è sostenuto da un ampio partenariato costituito dal Comune di Dogliani, soggetto capofila, insieme ai Comuni di Mondovì e di Boves, l’Agenzia di Pollenzo e l’Associazione Castello del Roccolo di Busca.

Fanno parte del circuito dei beni valorizzati le opere dell’architetto Giovanni Battista Schellino a Dogliani, il Castello del Roccolo di Busca, il complesso dell’Agenzia Carlo Albertina di Pollenzo, l’area del Belvedere di Mondovì Piazza, il giardino iniziatico del Senatore Borelli a Boves, la Casa di Caccia del Valasco presso Terme di Valdieri e il Castello Allara Nigra di Novello.

c.s.