In vetrina il meglio della nostra terra con la Mostra Regionale Ortofrutticola Città di Cuneo

La 91^ edizione della manifestazione, che si svolgerà a San Rocco Castagnaretta dal 7 al 9 settembre, è stata presentata nell'azienda agricola Maccagno Agostino

0
849

I migliori prodotti della nostra terra saranno in vetrina dal 7 al 9 settembre, quando andrà in scena nella frazione cuneese di San Rocco Castagnaretta la Mostra Regionale Ortofrutticola Città di Cuneo.

La manifestazione, che giunge quest’anno alla sua 91^ edizione, è stata presentata in un luogo perfettamente in linea con la natura dell’evento, l’azienda agricola Maccagno Agostino, a San Rocco Castagnaretta.

“Dire che siamo all’edizione numero 91 fa effetto, è un numero davvero importante – ha esordito l’assessore comunale alle Attività Produttive Luca Serale -. Quest’anno ci sarà un ritorno al passato per alcuni aspetti, che si unirà ad un look rinnovato che ci farà apprezzare la Mostra in una nuova veste”.

La manifestazione metterà in vetrina frutti e ortaggi, l’eccellenza della produzione ortofrutticola del territorio cuneese, che saranno sapientemente selezionati ed esposti lungo viale San Sereno. La protagonista sarà la carota di San Rocco Castagnaretta, che sarà anche utilizzata per creare proposte gastronomiche particolari ed innovative nell’ambito della Mostra.

Le novità dell’edizione 2018 riguardano l’allestimento, che sarà nuovo e maggiormente accattivante, senza però dimenticarsi i tratti peculiari che da anni caratterizzano l’evento. Verrà allestito un padiglione unico coperto lungo viale San Sereno, dove troveranno posto le fantasiose esposizioni di frutta e verdura presentate dalle associazioni di categoria e dai Consorzi di tutela. Lungo la via di accesso a piazzale Don Marro saranno invece sistemati i banchetti dei produttori agricoli, mentre via Demonte diventerà una sorta di piccolo museo della tradizione agricola, con esposizione di attrezzature e macchinari d’epoca.

“Per anni abbiamo trasformato i prodotti della nostra terra in gioielli – ha spiegato Serale. – Adesso stiamo provando a farli conoscere e pubblicizzarli il più possibile, esportandoli in altre zone. Non siamo bravi come altri in questa operazione, ma col tempo speriamo di migliorare e di far conoscere sempre di più i nostri meravigliosi prodotti”.

Durante la presentazione, a cui hanno partecipato anche le majorettes “The Scarlet Stars” di Peveragno (che saranno presenti alla serata inaugurale), hanno poi preso la parola i rappresentanti delle associazioni di categoria protagonisti della manifestazione. Massimo Meinero, di Coldiretti Cuneo, ha sottolineato come la Mostra sia “una fotografia delle enormi potenzialità agricole del nostro territorio”, aggiungendo: “Cercheremo di mettere in vetrina tutte le produzioni migliori del Piemonte, visto che si tratta di una Mostra regionale. Speriamo che il pubblico apprezzi”.

“Con manifestazioni come questa si cerca di promuovere le eccellenze cuneesi, per farle conoscere anche altrove”, ha concordato Paolo Ambrogio di Cia, mentre Adriano Rosso di Confagricoltura si è anche soffermato sul momento complicato del settore: “E’ difficile difendersi dal clima, ma la Mostra è la dimostrazione della qualità del nostro lavoro. Quest’anno ci sarà un abbinamento dell’antico con il moderno che speriamo piaccia alla gente”.

La kermesse verrà inaugurata alle 20 di venerdì 7 settembre nell’area di viale San Sereno. A seguire, un evento ad inviti che si svolgerà nell’area verde del centro incontri “Don Marro”, dove verranno offerte agli ospiti proposte gastronomiche con cui conoscere ed apprezzare il meglio delle produzioni ortofrutticole locali. Lo chef Romina Baratta, volto televisivo del canale QVC, presenterà un risotto alle verdure e zafferano, l’Università di scienze gastronomiche di Pollenzo elaborerà la tradizionale giardiniera, alcune signore di San Rocco prepareranno un piatto a base di verdure. L

’aperitivo sarà curato dalla panetteria Galfrè, poi nel menù anche gli hamburger del Baladin di Cuneo e i formaggi dell’azienda agricola “Il sogno” di Cuneo. Dall’associazione Panificatori prodotti da forno a base di carota, il campeggio di San Rocco proporrà la focaccia alle carote, il Papillon la pizza alle carote.

Per chiudere la serata, i dolci, sempre a base di carota, con la collaborazione degli “Amici del cioccolato” di Cuneo, e il caffè del Fantino. Il tutto accompagnato dai vini DOC offerti dal Consorzio Colline Saluzzesi e dall’acqua Coralba.