Basket, C Gold: l’Abet Bra riparte “a tutto gas”

Preparazione atletica al "Bravi", poi palla a Bandito, mini-ritiro a Grenoble e le tante amichevoli: è ufficialmente partita la nuova stagione, per il team presieduto da Ciccio Berrino

0
1018
La squadra a colloquio martedì sera a Bandito

La vittoria di Domodossola in gara 4 (era il 6 giugno scorso) nel palasport di viale Risorgimento, a Bra, e la conseguente promozione in Dnb aveva lasciato, da una parte, l’amaro in bocca per una “bella” davvero possibile ma sfumata, dall’altra la consapevolezza di aver fatto qualcosa di straordinario, di storico e di aver fatto sognare una città intera. Dopo l’intensa e lunghissima stagione (quella appena passata) che ha visto l’Abet Bra giungere fino alla serie finale per il salto in Serie B, la truppa biancazzurra è ripartita questa settimana verso la nuova Serie C Gold, un campionato che si preannuncia difficile (le concorrenti si sono rinforzate) perchè i braidesi saranno “la squadra da battere”.

Primi giorni di preparazione atletica, al Complesso sportivo “Attilio Bravi” e un po’ di pallone nella palestra in frazione Bandito. Da venerdì a domenica, però, la squadra sarà in ritiro a Grenoble (Francia), per mettere benzina a testa e muscoli, provando schemi e situazioni. Domenica alle 16 (in terra transalpina), l’Abet affronterà in amichevole Saint Martin D’Heres.

Una società, quella braidese, che dal 1971 promuove la pallacanestro all’ombra della Zizzola, ora presieduta da Gianfranco Berrino, con vice Marco Avalle, ds Marco Chionetti, team manager Giorgio Paschetta. Prima squadra allenata da Andrea Lazzari, coadiuvato dagli assistenti Alberto Tuninetti e Gaspare Borlengo (che è anche preparatore atletico).

Una pre-season lunga e importante, quella che vedrà protagonista l’Abet Bra: mercoledì 5 settembre, trasferta a Borgosesia contro la il Valsesia alle 20,30 (Serie B); sabato 8 settembre, trasferta a Moncalieri contro la Pms, squadra retrocessa lo scorso anno dalla Serie B alle 16,30; martedì 11 settembre, derby contro l’Olimpo Alba a Corneliano alle 20,30; venerdì 21 settembre partita casalinga contro l’Amatori Savigliano, finalista la scorsa stagione in C Silver, alle 19,30; mercoledì 26 settembre trasferta contro il Cus Torino di C Gold, alle 20,30.

Due le partenze di spicco nel roster: Emanuele Tarditi (lungo passato all’Olimpo Alba in Dnb) e Andrea Piano (play andato in Spagna per motivi personali e professionali), con due arrivi altrettanto di picco: Luca Vetrone (ala-centro da 5 Pari Torino) e Lorenzo Dello Iacovo (play-guardia ex Olimpo Alba).

L’anno scorso abbiamo superato le aspettative tecniche, quest’anno sarà un campionato difficile anche perchè le altre squadre si sono irrobustite molto. Noi abbiamo preso i migliori giocatori che ci servivano e che il mercato ci offriva. La squadra ha più maturità e, come minimo, ci aspettiamo l’approdo nei play-off. Poi si vedrà! Fabrizio Gatto è il collante della squadra, il vero capitano, ha un carisma incredibile, poi lavora benissimo con i piccolini. Coach Lazzari lo conosciamo da 15 anni, è il nostro punto di riferimento tecnico, ha una grande esperienza, riesce a far giocare bene il quintetto ed è fondamentale per il nostro ambiente. Tra mini basket e giovanili abbiamo 300 iscritti, 9 squadre giovanili di tutte le età, questo è un successo dovuto a grande lavoro e grande impegno, in primis mi permetto di citare Gaspare Borlengo. E poi tutti i coach e dirigenti. Un percorso che abbiamo iniziato da zero quattro anni fa e i frutti si vedono. Francesco Cravero, classe 2003, passato lo scorso campionato alla Reyer Venezia, società di Serie A. Siamo competitivi in tutte le under e non dobbiamo fermarci” ci ha confidato il team manager Abet, Giorgio Paschetta.

Il calendario provvisorio della stagione 2018/2019 di C Gold

Questo il roster ufficiale: il capitano Fabrizio Gatto (ala), Enrico Marenco (ala), Luca Vetrone (ala-centro), Alessandro Cagliero (ala), Enrico Gramaglia (guardia), Roberto Francione (ala), Gabriele Alberti (ala), Luca Cortese (play-guardia), Lorenzo Dello Iacovo (play-guardia), Francesco Zabert (guardia) e Riccardo Mattis (centro).