Vocalmente 2018: successo senza precedenti per concerti e didattica

Organizzatori soddisfatti per la riuscita della kermesse canora, svoltasi in Piazza Castello a Fossano

0
728

Con la ‘prima italiana’ del trio svedese Dirty Loops si è chiusa a Fossano la quinta edizione di ‘Vocalmente Festival’, una delle principali rassegne di musica ‘a cappella’ in Italia e nel mondo, organizzata dalla Fondazione Fossano Musica, sotto l’egida del Comune di Fossano e della Fondazione Cassa di Risparmio di Fossano.

La Città degli Acaja ha ospitato una quattro-giorni di eccellenza musicale, declinata in ogni possibile sfaccettatura: dalla rinnovata parte didattica con insegnanti provenienti da tutto il mondo, alle esibizioni pomeridiane delle promesse vocali all’ombra del castello (i Castle Stage) fino ai concerti serali, in grado di proporre al sempre numeroso pubblico il meglio dell’eccellenza musicale di settore.

Il bilancio è estremamente positivo: 120 studenti provenienti da ogni parte del mondo (tra cui Stati Uniti d’America, Nuova Zelanda, Paraguay e Israele), 7 insegnanti, 14 concerti, più di duemila spettatori ripartiti nelle quattro serate. Numeri d’eccezione che confermano, a livello quantitativo e qualitativo, la bontà della proposta musicale nel suo insieme. Da una scommessa nata nel 2014, ‘Vocalmente Festival’ è riuscito a consolidarsi anno dopo anno e a diventare un’affermata realtà nel panorama musicale internazionale.

«Questa edizione – afferma Gianni Menardi, Presidente della Fondazione Fossano Musica – ha superato ogni più rosea aspettativa. L’obiettivo era quello di abbinare un’importante offerta didattica per i “palati più fini” ad una proposta concertistica di qualità per un pubblico che aspettavamo molto numeroso e che non ha tradito neanche durante la
serata piovosa di sabato. Pensiamo che la risposta di pubblico e addetti ai lavori abbia confermato la bontà del lavoro svolto. Siamo certi che l’entusiasmo creatosi in questa edizione sarà in grado di sprigionare energia positiva e fungere da volàno per avvicinare nuovi studenti alla musica vocale ed a tutte le attività proposte dalla Fondazione Fossano Musica.»

«Per descrivere Vocalmente 2018 – dichiara Gianpiero Brignone, Direttore della Fondazione Fossano Musica – la parola chiave è “insieme”. Dall’organizzazione dei mesi scorsi alle esibizioni di queste serate, il festival è stato un lavoro corale orchestrato in mesi di impegno e sacrificio. Ancora una volta voglio ringraziare le istituzioni e i tanti sponsor, che ci hanno sostenuto in questo progetto ambizioso: soprattutto grazie a loro è stato possibile alzare il livello della line up concertistica serale e dell’offerta didattica.

Se il festival è arrivato fino a questi risultati, però, è perché vive della passione e della dedizione di tanti volontari, che anche quest’anno hanno lavorato giorno e notte, sempre con il massimo impegno, per assicurare a Vocalmente il successo che merita: grazie di cuore a ciascuno di loro

«Quel che più ci appaga – dichiara Erik Bosio, cantante dei Cluster e, assieme ad Edoardo Parodi, componente della Direzione Artistica del Festival – è che Vocalmente, in queste cinque edizioni consecutive, ha avuto un’evoluzione costante ed impressionante, come line up, proposta didattica, di partecipazione e di pubblico. Grazie al prezioso lavoro di Tobias Hug, Direttore Artistico nelle prime tre edizioni, questo festival è cresciuto ed è riuscito a farsi apprezzare in Italia e nel mondo; oggi, con questa quinta edizione, siamo convinti che la crescita sia proseguita, con un percorso di continuità, ed al contempo, rinnovamento.
Un episodio mi rimane nel cuore: il concerto di sabato dei The Real Group: nonostante la
pioggia ed il freddo, il pubblico è rimasto, qualcuno ha aperto l’ombrello, qualcun altro ha
affrontato l’acqua, molti hanno ballato sotto il palco come nei più grandi concerti rock: questo è lo spirito di Vocalmente, questo è lo spirito della musica

c.s.