Nicolò Franco torna a casa: “Voglia matta di D con la Pro Dronero” | Il terzino è pronto a galoppare sulla fascia biancorossa dopo l’anno di Erasmus in Spagna: “Non vedo l’ora”

0
452

Dove eravamo rimasti? Nicolò Franco e la Pro Dronero sono pronti a riabbracciarsi e ripartire: dopo l’anno di Erasmus in Spagna, a Murcia, l’esterno cuneese con il vizio del gol (7 con 4 assist nel 2016-17) farà parte del gruppo che affronterà il prossimo campionato di Serie D.

Una categoria già vissuta, proprio con i “Draghi”, in quella travagliata seppur storica stagione 2013-14 conclusa con la retrocessione in Eccellenza. Ora, una nuova grande occasione per tutta la comunità dronerese, l’occasione di riscatto per i “vecchi” e del “salto” per i novizi della categoria. E per lo stesso terzino, che non vede l’ora di rientrare dopo un anno formativo all’estero, in cui però non si è fermato: “Non ho avuto tempo e modo di giocare in una squadra, perchè appena arrivato in Spagna, mi sono dovuto concentrare sull’imparare una lingua, sull’ambientarmi in una realtà nuova e, più in generale, sullo studio. Ma, a livello fisico, non ho smesso di allenarmi, andando a correre tutti i giorni, facendo esercizi, in prospettiva di un ritorno sui campi“.

 

Nel frattempo, Nicolò ha avuto occasione di seguire a distanza il nuovo corso dronerese ed il passaggio dall’era Caridi all’era Dessena: “Sono rimasto sorpreso dall’evoluzione della squadra, dopo le difficoltà delle prime 4 giornate di Eccellenza, ed anche della crescita di compagni come Salif (Sangare ndr). Sono riusciti a trovare la quadra dopo aver preso confidenza con i nuovi metodi di allenamento, capendo cosa chiedeva il mister. Un gruppo che nel corso della stagione ha acquisito compattezza e consapevolezza“.

 

Fattori che hanno portato alla vittoria del campionato ed alla conquista della D, che Franco potrà di nuovo vivere da protagonista: “Un anno fa, andando a salutare i compagni, avevo parlato con mister Dessena, il quale mi aveva fatto un discorso che ho apprezzato tantissimo. Ci eravamo lasciati quasi con una promessa di ritrovarci se le cose fossero andate bene e così è stato. Ho avuto, lo ammetto, offerte sia dal torinese che dalla provincia di Cuneo, ma dopo il 6 giugno ho parlato nuovamente con il mister ed ho accettato di tornare a Dronero, dopo aver fatto diversi calcoli sui miei impegni universitari“. 

 

La Pro Dronero, così, avrà l’occasione di cancellare la retrocessione di 4 anni fa: ” E’ stato importante mantenere larga parte del gruppo che ha vinto l’Eccellenza. – sottolinea – Il grande campionato fatto potrebbe avere uno strascico positivo, perchè vincere aiuta a vincere. Le differenze rispetto a quella squadra? Sicuramente la maggiore consapevolezza: molti giocatori hanno già fatto la D cinque stagioni fa e quindi conoscono già a quali difficoltà potremo andare incontro. Da parte mia, sono eccitato per questa sfida: la scorsa settimana ho iniziato una preparazione fisica per conto mia, ed in questi giorni il mister ci ha inviato una prima tabella di preparazione. Obiettivi? Ho una voglia matta di tornare in campo, per poter dare una mano e per dimostrare di non essere un semplice cavallo di ritorno, ma poterci stare, in questa Serie D”.

 

Edward Pellegrino

In foto Nicolò Franco