Basket: porte girevoli Olimpo-Abet. Tarditi ad Alba, Dello Iacovo a Bra

0
258

Grandi movimenti di mercato sull’asse cestistica Alba-Bra. Per un giocatore che parte, uno che arriva, ma mettiamo ordine. L’Olimpo Alba saluta Lorenzo Dello Iacovo, playmaker/guardia classe 1996, fra i protagonisti della promozione dalla C alla B e reduce da un’annata con quasi 25 minuti ed oltre 7 punti a partita con la formazione biancorossa di coach Jacomuzzi, culminata con la salvezza.

 

Il regista lascia Alba ed approda a Bra, dove giocherà nella C Gold con l’Abet: “Sono molto soddisfatto di aver firmato per una società come questa, una realtà che da diversi anni si è imposta come una delle massime pretendenti della C Gold e proprio l’ultima stagione ha sfiorato la promozione. – ha commentato – Sono fiducioso che anche quest’anno ci saranno le condizioni per ripetersi: la dirigenza mi ha presentato un progetto serio e ambizioso e sono contento di farne parte. Per quanto mi riguarda spero di riuscire a mettermi fin da subito al servizio della squadra, cercando di sfruttare al meglio il bagaglio di esperienza che ho maturato nella passata stagione di B. So che la società conterà molto sul mio apporto e questo per me è un grande stimolo. Non vedo l’ora di cominciare!”.

 

Queste le parole, invece, di coach Lazzari sul nuovo arrivo: “Con la partenza di Andrea Piano cercavamo un sostituto che oltre ad avere le caratteristiche tecniche per guidare la squadra, ne avesse anche di umane per integrarsi in un gruppo che fa della coesione la propria forza. Lorenzo è il ragazzo perfetto per questo scopo. Lo abbiamo seguito negli ultimi anni dove è cresciuto molto in termini di personalità, punti e minutaggio. Sono sicuro che la sua crescita è solo all’ inizio.”

 

Percorso inverso invece per il forte centrale Emanuele Tarditi che, dopo aver sfiorato la promozione sotto la Zizzola, trova la Serie B con l’Olimpo: classe 1993, alto 203 con una buona mano nell’arco dei tre punti, ha giocato alla PMS Moncalieri, PMS Torino, Don Bosco Crocetta, prima di arrivare all’Abet nel 2014. Nell’ultima stagione i numeri raccontano i 15,5 punti di media a partita con 33 gare giocate. 

 

Ringrazio Bra che è un’ottima Società. L’Abet mi ha dato fiducia e mi ha fatto giocare molto e crescere tanto. – così Tarditi – Per questo ringrazio tutti, la Società, i giocatori che sono stati miei compagni, e gli allenatori che ho avuto negli ultimi quattro anni. Per quanto riguarda Alba è una grande Società, molto seria, di cui mi hanno parlato bene i miei vecchi compagni Draghici e Rampone, che mi hanno consigliato per questa scelta. Non avendo mai avuto l’idea di giocare in Serie B mi si offre una grande opportunità a livello personale, per scoprire se posso fare bene anche qui. Il mio obiettivo per il prossimo anno è questo, vorrei cercare di dare il massimo e fare il meglio possibile per vedere che contributo posso dare a questo livello Penso perciò che l’ambiente sia ottimo per poter fare bene. Visti i giocatori che stanno andando a costituire l’ossatura della squadra penso si possa fare qualcosa di positivo. Io arrivo da un’altra categoria e sarò il primo che deve fare il massimo per poter avere spazio in campo e dare il mio contributo. La Società ha voglia di fare un passo avanti rispetto all’anno passato e di sicuro faremo il massimo per centrare l’obiettivo”.

 

Redazione Sportiva