Rally d’Alba deludente per il Provincia Granda Rally Club

0
336

Un Rally d’Alba nel complesso un po’ deludente per il Provincia Granda Rally Club, che schierava al via della gara di casa, secondo appuntamento della Coppa Italia zona-1, cinque equipaggi.

Ritiro nelle fasi iniziali di gara per Luca Arione e Luca Culasso, su Ford Fiesta R5 di Balbosca, fermi nel corso della seconda prova speciale “Albaretto Torre” per una lieve toccata.

 

Prima gara stagionale con finale amaro per Carlo Fontanone e Chiara Bruno, schieratisi al via con la Peugeot 306 kit della veronese Top-Rally. Dopo una gara condotta a buon ritmo, specialmente nella seconda parte, nella prova speciale conclusiva si rompeva un semiasse dopo 2 chilometri. Il ritardo accumulato li faceva precipitare in classifica generale e concludevano la manifestazione al 59° posto assoluto, primo di Classe K11.
Buona quarta posizione di un affollatissima Classe R2B e 27°assoluta per Danilo Baravalle e Fabio Grimaldi, su Peugeot 208, al termine di una gara condotta in modo regolare, attardati in alcuni frangenti da problemi alla pompa della benzina.

 

Terminava sulla nona prova speciale, la “Igliano-2”, la gara di Osvaldo ed Aurora Borgogno, secondi di classe FN1, traditi dal fondo scivoloso che causava l’uscita di strada della loro Peugeot 106 Rallye, senza conseguenze per l’equipaggio.
Terzo posto di Classe A0 e 74°assoluto per il braidese Alex Borgogno, navigato per la prima volta da Elisa Congera, su Fiat Cinquecento. Ottima gara per l’equipaggio cuneese che, nonostante il deficit di cavalli verso le Fiat Seicento avversarie in classe, lottavano con il coltello fra i denti e ottenevano un meritatissimo podio, riuscendo a superare proprio sulla prova conclusiva Arena-Pietrantuono per 1”.4.