Terza Categoria: festa Langa Calcio, superato il San Chiaffredo, è campione provinciale

0
361

La Langa Calcio conclude mette un punto esclamativo ad un anno incredibile, che l’ha vista nascere dalla fusione di Lamorrese e Gallo Calcio, centrare al primo tentativo la promozione in Seconda Categoria e aggiudicarsi il titolo provinciale superando in finale il San Chiaffredo al termine di una gara pazzesca.

I gialloblu di Martini regalano infatti un tempo alla squadra vincitrice del Girone A, vanno sotto di due reti ma riescono grazie ad una rimonta incredibile a ribaltare il risultato imponendosi per 2-3. L’avvio di gara, sul terreno del “Gasco” di Mondovì sotto il sole battente, è ad appannaggio dei rosanero che sorprendono gli avversari, troppo molli a centrocampo, imprecisi in difesa e sterili in attacco, e infatti un San Chiaffredo giunto a Mondovì in formazione rimaneggiata con una prova ordinata riesce a controllare bene i gialloblu, chiamando dopo 10′ Vaira al salvataggio in extremis su conclusione di Gullino, e passando al quarto d’ora quando su un filtrante in area langarola Dalmasso si avventa sul pallone superando imparabilmente Guglielmo. La Langa Calcio cerca di reagire, una bella triangolazione tra Mussoe Morra al 25′ porta il capitano ad effettuare un tiro cross velenoso che attraversa l’area di rigore senza che nessuno intervenga per la correzione a rete, mentre al 27′ una perfetta imbucata di Rosso per Costamagna mette il bomber gialloblu a tu per tu con Luciano ma il portiere del San Chiaffredo si supera e sventa la minaccia. Al 29′ ancora Morra è pericoloso con una conclusione debole dal cuore dell’area di rigore che non trova lo specchio della porta, quindi al 34′ nel momento di massima pressione langarola, il raddoppio del San Chiaffredo: su una rimessa laterale gialloblu la difesa del Langa si fa trovare impreparata, Enrico Giraudo è bravissimo ad approfittarne e a superare per la seconda volta l’incolpevole Guglielmo. La reazione della Langa Calcio è veemente e due minuti più tardi riapre la contesa grazie a Bergadano, bravissimo a ribadire a rete una corta respinta del portiere su conclusione di Costamagna. Il finale di frazione è a tinte gialloblu con Di Stefano che chiama Giacoma al provvidenziale recupero in extremis e con Musso che non trova la porta dal limite dell’area.

Nella ripresa mister Martini si gioca la carta Oberto al posto di Ciravegna con Morra che scala a centrocampo, e il cambio da subito gli effetti sperati perchè dopo appena 7′ il neo entrato scatta sul filo del fuorigioco fulminando Luciano e ristabilendo la parità in campo. Il San Chiaffredo cala vistosamente anche a causa del gran caldo e dell’assenza di forze fresche in panchina, la Langa alza i ritmi e al 15′ è Morra a chiamare Luciano alla parata a terra con una conclusione da posizione favorevole. Al 27′ Oberto va in rete ma l’arbitro sbandiera un giusto fuorigioco; è la prova generale della rete del trionfo che giunge al 32′ quando Gavarino scavalca la retroguardia avversaria con un lancio millimetrico, Oberto è bravissimo a controllare e a fulminare il portiere avversario. Il San Chiaffredo non riesce più a reagire, la Langa controlla senza affanni sino al triplice fischio finale dell’arbitro che da il là alla festa gialloblu.

SAN CHIAFFREDO: Luciano, Giacoma, Dutto C., Dutto M., Rinaudo (35’st Gribaudo), Delfino, Dalmasso, Beccaria, Gullino, Garello, Giraudo E.. A disp. Giraudo S.
All. Lovera

LANGA CALCIO: Guglielmo, Gavarino, Vaira, Capra, Ciravegna (3’st Oberto), Musso (17’st Canale), Rosso, Di Stefano, Costamagna (44’st Odella), Morra, Bergadano. A disp. Altavilla, Miscia, Ravotti, Rocca
All. Martini
RETI: 15′ Dalmasso, 34′ Giraudo e. (S), 36′ Bergadano, 7’st, 32’st Oberto (L)
NOTE: ammoniti Dutto C (S), Bergadano (L), recupero 0+2