Alessandria, 5 giugno 2018: 204° Annuale di Fondazione dell’Arma dei Carabinieri

0
526

Nella giornata odierna, nel cortile della Caserma Scapaccino, sede del Comando Provinciale dei Carabinieri di Alessandria, è stato commemorato il 204° anniversario della fondazione dell’Arma alla presenza delle massime autorità cittadine e di circa 450 persone.

La cerimonia, celebrata ogni anno il 5 giugno in occasione della ricorrenza dell’attribuzione della prima medaglia d’oro al valor militare concessa alla Bandiera dell’Arma il 5 giugno 1920 per il comportamento tenuto dai Carabinieri nel corso della 1^ Guerra Mondiale, ha visto lo schieramento di un Reparto in armi formato da una compagnia in Grande Uniforme Speciale, una compagnia in Uniforme di Servizio, una compagnia mista, composta da militari in uniforme operativa per i servizi di ordine pubblico, di Carabinieri Forestali in uniforme operativa e di militari in uniforme di servizio dei reparti territoriali, e da rappresentanze del Corpo delle Infermiere Volontarie e dell’Associazione Nazionale Carabinieri, è stata accompagnata dalle musiche del Corpo Musicale Romualdo Marenco di Novi Ligure e seguita dall’apertura di una mostra di cimeli storici per ricordare i 100 anni dalla fine della Grande Guerra, cui l’arma contribuì con circa 20.000 militari di cui 6.400 morti o feriti.
Durante la cerimonia sono stati premiati 25 militari distintisi per operazioni di servizio (elenco e motivazioni in allegato): le ricompense sono state consegnate dal Prefetto e dai Sindaci dei comuni ove operano i militari premiati a testimoniare il rapporto indissolubile che lega l’Arma alle comunità territoriali, peraltro evidenziato dalla presenza dei Gonfaloni dei Comuni ove sono presenti le 56 Stazioni Carabinieri della Provincia e ricordato dal Comandante Provinciale che, nel suo intervento, ha sottolineato più volte come l’Arma sia parte integrante delle comunità che è chiamata a proteggere.
Nel corso dell’anno i Carabinieri della Provincia hanno sviluppato il loro impegno sul versante della repressione, scoprendo gli autori di circa 3000 reati, arrestandone quasi 400 e denunciandone circa 3400 (elenco delle principali operazioni in allegato); sul versante della prevenzione, incrementando il controllo del territorio proiettando sulle nostre strade circa 35.000 pattuglie e, in particolare, dedicando molta attenzione alle iniziative per la promozione della legalità e la lotta al bullismo, nonché a numerose attività di prossimità e vicinanza alle fasce più deboli della popolazione, svolte capillarmente per il contrasto alla violenza di genere e la prevenzione delle truffe agli anziani.
Al riguardo si ricorda come grazie al supporto del Prefetto, Dott.ssa Romilda Tafuri ed al sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria nella persona del suo Presidente, dott. Pierangelo Taverna, il Comando Provinciale abbia diffuso su tutto il territorio 30.000 opuscoli editi dall’Arma dei Carabinieri in cui sono illustrate in maniera semplice le tipologie più comuni di truffe di cui possono essere vittima gli anziani e, soprattutto, di come comportarsi per evitarle.
Anche quest’anno la celebrazione costituisce per l’Arma l’inizio di un nuovo anno di impegno operativo che sarà affrontato, come avviene da 204 anni, con sempre maggiore determinazione al fine di incrementare la sicurezza della nostra società, nella piena consapevolezza che militari e cittadini sono un’unica espressione della stessa comunità.