A Gaiola una nuova collaborazione con Proposta 80 anima due nuovi spazi de La Gramigna

0
397

Il Comune di Gaiola ha deliberato l’affidamento sperimentale per un anno di due spazi relativi al complesso polifunzionale La Gramigna alla cooperava sociale Proposta 80.

I rapporti tra l’ente e la coopertiva, da tempo incentrati alla collaborazione, hanno portato ad una interlocuzione per l’identificazione di una stanza da adibire a laboratorio di piccola falegnameria con annesso un deposito per il materiale utile all’attività di apicoltura.

In cambio il Comune otterrà un rimborso forfettario mensile di 100 euro più iva a partire dal primo di giugno.

La sala al primo piano destinata alla lavorazione del legno sarà condivisa, in una naturale integrazione di attività, con l’associazione “Arte degli antichi mestieri”, che da tempo sta facendo attività sul territorio delle valli cuneesi e sopperisce in questo modo alla propria necessità di avere a disposizione una “sede” in loco.

Il Sindaco di Gaiola, Fabrizio Biolé: “E’ certo superfluo un commento a questa nuova piccola ma importante firma! Da un lato la sempre più stretta collaborazione con una realtà cooperativa sociale, dall’altro il lento ma continuo percorso di finalizzazione di locali importanti come quelli del centro de La Gramigna, su tutto la possibilità di legarsi positivamente ad una associazione – Massimo, il presidente, è ormai un amico – che propone e gestice decine di attività durante l’arco dell’anno, e dunque di offrire ai propri cittadini incontri, corsi, dimostrazioni e soprattutto momenti di aggregazione. Sono felice.”