Alba Music Festival: Topolino e i “Solisti Veneti” infiammano la rassegna Italy & USA | Gli appuntamenti per martedì 29 maggio ad Alba

0
356

Da un omaggio all’intramontabile “Topolino”, attraverso spezzoni di film storici come Fantasia e Allegro non troppo all’attesissimo concerto dei Solisti Veneti, star internazionali grazie alla loro musica barocca, guidati dal Direttore Claudio Scimione, ad Alba. Senza dimenticare l’appuntamento OFF al teatro civico di Busca.

Sono questi alcuni degli appuntamenti che infiammeranno, domani martedì 29 maggio, la rassegna Italy & USA dell’Alba Music Festival.

Nello specifico ti segnalo il programma completo degli appuntamenti di domani:

ore 13.30 – 15.30 Campus Center

Alba Music Festival Composition program

George Tsontakis Compositore in-residence (Bard College Conservatory New York)

 

ore 15.30 Sala Beppe Fenoglio

Buon Compleanno, Topolino

Proiezione di estratti dai film Fantasia di Walt Disney e Allegro non troppo di Bruno Bozzetto

a cura di Alba Film Festival, con Pier Mario Mignone e Dino Bosco

 

ore 17,30 Chiesa della Maddalena
George&Lenny Omaggio a George Gershwin e Leonard Bernstein

Luigi Santo tromba

Daniela Gentile pianoforte

in collaborazione con A.gi.mus

ore 21,00 Auditorium Fondazione Ferrero
L’arte del barocco · I Solisti Veneti

direttore Claudio Scimone

ore 21,00 Teatro Civico, Busca

Alba Music Festival off

Soli Chamber Ensemble

Stephanie Key clarinetto

Ertan Torgul violino

David Mollenauer violoncello

Carolyn True pianoforte

 

Italy & USA si svolge nell’arco di 12 giorni (dal 24 maggio al 3 giugno) fra i teatri, le chiese e gli spazi all’aperto della città di Alba.

Nel complesso sono previsti oltre 30 concerti, seminari, eventi collaterali, mostre, azioni didattiche, workshop, alla presenza di artisti provenienti da 15 Paesi del mondo che, uniti a gruppi ed artisti italiani, contribuiscono al successo non solo artistico della manifestazione.

Grazie, inoltre, a una sempre più solida relazione con gli Stati Uniti saranno presenti oltre 50 studenti dalle grandi Scuole musicali d’oltreoceano come la Juilliard e la Manhattan School di New York o il Conservatorio di San Francisco.

Si tratta di un vero e proprio momento di incontro, progettazione, dialogo e contaminazione tra diverse culture musicali, quella americana e quella italiana.

A questo si aggiunge un importantissimo valore pedagogico ed educativo perché la rassegna, oltre ad artisti “di grido”, accoglie ogni anno allievi di scuole di musica americane che potranno fare pratica nella città di Alba attraverso seminari, workshop, esibizioni e prove aperte, affiancati dai musicisti professionisti che terranno i concerti.