Serie C – Cuneo salvo, la gioia di Viali: “Gruppo fantastico, siamo entrati nella storia di questa società”

0
492

“Siamo entrati nella storia di questa società, grazie a tutti i ragazzi”. Felicità, gioia e la consapevolezza di aver fatto qualcosa di davvero importante nelle parole di mister William Viali al termine della partita pareggiata dal suo Cuneo a Grosseto.

 

Lo 0-0 basta ai biancorossi per mantenere la categoria, dopo la vittoria per 1-0 nell’andata. “C’è tanta gioia, questi ragazzi hanno cambiato la storia del Cuneo, che mai si era salvato in questa categoria. L’avevo detto ai giocatori: ‘Avete la possibilità di entrare nella storia di questa società’, e così è stato. Abbiamo realizzato un’impresa. Ci tengo a ringraziare tutti i ragazzi della squadra: non ho mai allenato un gruppo come questo, e non parlo di qualità tecniche, fisiche o tattiche, ma di attaccamento e voglia. Vorrei sempre lavorare con un gruppo splendido come questo”.

 

Sulla partita di Grosseto, il tecnico spiega: “L’avevamo preparata volendo fare gol, perché altrimenti sapevamo che sarebbe stato così il finale. In match come questo gli ultimi 30 minuti non sono più calcio, ma mischie e rimpalli in cui può succedere qualsiasi cosa. In quegli episodi finali siamo stati fortunati: tante altre volte non lo siamo stati, evidentemente significa proprio che questa squadra meritava di essere premiata in questa gara decisiva. Il futuro? Ora fatemi festeggiare, poi parleremo”.  

 

g.d.

“Siamo entrati nella storia di questa società, grazie a tutti i ragazzi”. Felicità, gioia e la consapevolezza di aver fatto qualcosa di davvero importante nelle parole di mister William Viali al termine della partita pareggiata dal suo Cuneo a Grosseto. Lo 0-0 basta ai biancorossi per mantenere la categoria, dopo la vittoria per 1-0 nell’andata. “C’è tanta gioia, questi ragazzi hanno cambiato la storia del Cuneo, che mai si era salvato in questa categoria. L’avevo detto ai giocatori: ‘Avete la possibilità di entrare nella storia di questa società’, e così è stato. Abbiamo realizzato un’impresa. Ci tengo a ringraziare tutti i ragazzi della squadra: non ho mai allenato un gruppo come questo, e non parlo di qualità tecniche, fisiche o tattiche, ma di attaccamento e voglia. Vorrei sempre lavorare con un gruppo splendido come questo”. Sulla partita di Grosseto, il tecnico spiega: “L’avevamo preparata volendo fare gol, perché altrimenti sapevamo che sarebbe stato così il finale. In match come questo gli ultimi 30 minuti non sono più calcio, ma mischie e rimpalli in cui può succedere qualsiasi cosa. In quegli episodi finali siamo stati fortunati: tante altre volte non lo eravamo stati, evidentemente significa proprio che questa squadra meritava di essere premiata in questa gara decisiva. Il futuro? Ora fatemi festeggiare, perché lo meritiamo, poi parleremo”.