“Una Costituzione da riscoprire”: lunedì 7 maggio convegno del Centro Studi “Giorgio Catti” | Presso la Biblioteca Nazionale di Torino, dalle 9 alle 12

0
497

Lunedì 7 maggio, presso l’auditorium della Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino (in piazza Carlo Alberto) il Centro Studi “Giorgio Catti” promuoverà il convegno “Una Costituzione da riscoprire”.

L’iniziativa, sostenuta dal Comitato Resistenza e Costituzione del Consiglio regionale del Piemonte, si terrà nell’arco della mattinata, dalle 9 alle 12.

Nell’intento di favorire la conoscenza della Carta Costituzionale nel 70° anniversario della sua promulgazione, il convegno si articolerà con gli interventi della professoressa Anna Maria Poggi, costituzionalista dell’Università di Torino, che illustrerà i contenuti della Carta Costituzionale, del prof. Walter Egidio Crivellin, docente di Storia delle Dottrine Politiche e presidente del Centro Studi Catti che tratterà il tema “Dalla Resistenza alla Costituzione” evidenziando l’apporto dei cattolici nei due momenti storici inscindibilmente legati e del dottor Enzo Marvaso, coordinatore duale del Miur, sull’ Alternanza Scuola – Lavoro nella Costituente.

Nell’introduzione ai lavori, che sarà svolta dal Generale C.A. Franco Cravarezza, vicepresidente del Centro Studi Giorgio Catti, verrà proiettata un’intervista a Maria Romana De Gasperi, presidente onoraria del Centro, che riporterà il messaggio europeista del grande statista rivolto ai giovani.

Il Centro Studi Giorgio Catti, costituitosi nel 1966 a Torino da un qualificato gruppo di protagonisti della Resistenza di ispirazione cristiana in Piemonte, si è posto per il 70° anniversario della Costituzione l’obiettivo di valorizzare gli ideali e i valori di coloro che, con motivazioni diverse (tra le quali quelle di ispirazione cristiana), concorsero a scrivere il documento più importante dell’Italia repubblicana, dopo aver contribuito a restituire al paese dignità , libertà e democrazia.