Re-sòna: appuntamento il 3 maggio per il gran finale | Libri, mostre, film, tesi e riflessioni sulla musica occitana

0
516

Concerti, serate di ballo, corsi di danza e strumento sono stati e sono tuttora il volano empatico che ha favorito la riappropriazione dell’orgoglio di appartenenza e un timido ritorno alla lingua occitana tra le generazioni più giovani.

Con la rassegna Re-sòna si è parlato di musica occitana e tradizionale con musicisti, storici, linguisti, appassionati della nostra lingua e della nostra cultura, in un calendario di eventi ad ingresso gratuito organizzati da Espaci Occitan con il contributo della Regione Piemonte, da dicembre a fine febbraio.

La rassegna trova ora il suo gran finale con un concerto previsto nell’inverno e rimandato causa neve: Giovedì 3 maggio alle ore 21 presso l’Antico Monastero Femminile Cistercense, ora Parrocchia di Sant’Antonio di Monastero, Dronero con Llibre Vermell de Montserrat: concerto di Roberto Tardito per voce, piano, chitarra, flauti, ispirato al Llibre Vermell del 1399, manoscritto medievale di canti e danze in occitano, catalano e latino, che venivano suonati sulla via per Santiago di Compostela per intrattenere i pellegrini.

Il manoscritto, conservato a Montserrat presso Barcellona con quasi tutto il patrimonio musicale medievale, è l’unico testo ad essersi salvato dalle fiamme appiccate dalle truppe napoleoniche. La serata è a ingresso gratuito.

 

Per informazioni Espaci Occitan, Tel. 0171.904075, segreteria@espaci-occitan.org, www.espaci-occitan.org, Fb @museooccitano, Tw @espacioccitan.