Le dichiarazioni anticipate di trattamento | Evento presso il Seminario di Alba, sabato 12 maggio 2018

0
258

Sabato 12 maggio 2018, dalle ore 9,30 alle ore 13,30, si terra’ presso il Seminario di Alba una tavola rotonda rivolta ai medici e ai dirigenti del mondo sanitario e giuridico sul tema del testamento biologico ( living will ), o piu’correttamente disposizioni anticipate di trattamento secondo la legge del 22 dicembre 2017, n.219.

E’ stata una legge molto attesa e controversa che permette alla persona, sana o malata, di pianificare per tempo le modalita’ per gestire il fine vita o per stabilire un limite di qualita’ di vita oltre il quale sospendere le cure e, nel caso di malati terminali, perfino quelle che consentirebbero la permanenza in vita ( come l’idratazione e l’alimentazione artificiale ), o ancora di nominare un fiduciario che dovra’ prestare il proprio consenso o meno alla prosecuzione dei trattamenti terapeutici.
Il dibattito sara’ incentrato sull’allenza terapeutica medico-paziente, sul consenso informato, sui trattamenti sanitari e la nutrizione artificiale, sull’accanimento terapeutico in un’ottica sanitaria di servizio alla vita nel rispetto della stessa fino al compimento naturale fermo restando che il medico non e’ comunque un mero esecutore, conservando egli il diritto e il dovere di sottrarsi a volonta’ discordi dalla propria coscienza.
Il work shop vedra’ la presenza di illustri relatori nei vari ambiti clinico-giuridici e bioetici, sara’ introdotto dal Presidente dell’Amci Alba-Bra Dr. Piero Prandi e moderato dal Vescovo di Alba Mons. Marco Brunetti e avra’ il supporto organizzativo della Fondazione Banca d’Alba.