“New motion quartet”, sabato 28 aprile ore 21 in Sala Fenoglio ad Alba per VinumIncontra | Francesco Geminiani, sax tenore; Luca Mannutza, pianoforte; Lorenzo Conte, contrabbasso; Anthony Pinciotti, batteria.

0
597

Con questo nuovo quartetto italo-americano nell’ambito della rassegna VINUM ospiteremo per la prima volta ila sassofonista Francesco Geminiani, da tempo residente a New York.

Ispirato dai maestri del sax tenore, Francesco sviluppa fraseggio e personalità in modo tale da essere richiesto dai massimi musicisti della scena.

Suona infatti, fra gli altri, con Eddie Henderson, Billy Cobham, Dado Moroni, Bill Stewart, e si esibisce in club e palcoscenici famosi come il Dizzy’s Club Coca Cola, lo Smoke, i festival di Montreux e di Ascona.

Un musicista di assoluto rilievo, quindi, che avrà modo di confrontarsi con una sezione ritmica di lusso e granitica, essendosi formata ormai da qualche anno.

Ad Alba Mannutza, Conte e Pinciotti hanno già suonato nel 2017 accanto al sassofonista Joel Frahm, e subito hanno confermato qualità supreme nell’accompagnamento e nelle uscite solistiche.

Luca è pianista capace di coniugare eleganza e nitidezza nel tocco con una prorompente vitalità nei tempi veloci, memore di una lezione post bop ancora di stupefacente forza creativa: doti, queste, che lo rendono giustamente uno dei migliori pianisti della sua generazione.

Nel suo enorme curriculum, basta segnalare la lunga collaborazione con Fabrizio Bosso, Max Ionata, Mario Biondi, Rosalia De Souza.

Lorenzo è bassista di estrema affidabilità per via di una conoscenza specifica superiore, maturata dopo aver suonato al fianco di Ronnie Mathews, Harry Allen, John Hicks, Eliot Zigmund, Art Farmer, Ronnie Cuber e tanti altri americani, nonché italiani del calibro di Enrico Rava, Andrea Pozza, Gianni Basso, Flavio Boltro e Pietro Tonolo. Infine , Anthony è universalmente conosciuto per aver accompagnato grandi musicisti in vari ambiti, dal jazz al rock, fino alla world music.

James Moody, Dr. Lonnie Smith, John Abercrombie, Jim Hall, John Patitucci, Lynne Arriale, Kenny Barron, Sheila Jordan sono solo alcuni dei tanti nomi che si sono serviti della sua classe e capacità di valorizzare la musica presentata.

Un gruppo entusiasmante e pieno di sorprese, come nella migliore tradizione di AlbaJazz.