Valenza: tecnico interdetto per un anno per peculato in concorso

0
200

Al termine di oltre sei mesi di indagini, i Carabinieri della Stazione di Valenza hanno dato esecuzione all’ordinanza di applicazione della misura cautelare interdittiva emessa dal Tribunale di Alessandria nei confronti del responsabile tecnico di un’azienda municipalizzata di Valenza.

L’uomo, classe 1954, è stato così sospeso e interdetto dalle sue funzioni per un interno anno, avendo commesso dal novembre 2017 al mese di febbraio ultimo scorso il reato di peculato in concorso.

 

La misura cautelare interdittiva scaturisce dal deferimento in stato di libertà da parte dei Carabinieri della Stazione di Valenza nei confronti del predetto tecnico nel mese di gennaio 2018 per il reato di peculato.
Il codice penale prevede infatti che il pubblico ufficiale o l’incaricato di un pubblico servizio che, avendo per ragione del suo ufficio o servizio il possesso o comunque la disponibilità di danaro o di altra cosa mobile altrui, se ne appropria, è punito con la reclusione da quattro a dieci anni e sei mesi.

 

L’uomo, in qualità di incaricato di pubblico servizio della società azienda municipalizzata e multiservizi, si appropriava illecitamente di somme di denaro contante per un ammontare complessivo di oltre duemila euro, dissimulando falsi rifornimenti di carburante ad autovetture di servizio.

 

c.s.