Al via il “Progetto Bimbovisione” 2018: Vedere bene per apprendere meglio

0
398

Ha preso il via la scorsa settimana a Fossano la nuova stagione del progetto “Bimbovisione” organizzato e curato a livello nazionale dall’Assopto Cuneo per conto di Federottica, l’Associazione Italiana degli Ottici Optometristi e dedicato agli alunni della Scuola Primaria (Elementari) e dell’ultimo anno della Scuola dell’Infanzia (Asilo). “Bimbovisione” è un servizio informativo che gli Ottici Optometristi offrono gratuitamente alle famiglie e alle scuole e punta alla prevenzione e al benessere visivo dei bambini.

 

Il progetto è nato oltre una decina di anni fa come ”Educazione alla visione” e dal 2009 è stato ribattezzato “Bimbovisione” E’ gestito, a livello nazionale, da un gruppo di lavoro tutto cuneese. Il <motore> dell’iniziativa è quello dell’Assopto Cuneo, composto dal Presidente Bruno Maestrelli, Ottico Optometrista di Fossano, affiancato dagli Ottici Optometristi Enrico Armando di Caraglio, Cristina Toffoli di Cuneo e Sabrina Prudenzano di Torino.
L’iniziativa nel 2018 raggiunge il suo 10° anno di vita (2009-2018) ed è andato via via crescendo. Infatti, in questi 10 anni, a livello nazionale, sono stati organizzate oltre 750 conferenze, disseminate in 13 Regioni (6 del Nord, 4 del Centro, 3 del Sud) ed oltre 40 Province, durante le quali sono stati coinvolti circa 21mila genitori ed oltre 5 mila 500 insegnanti.

 

Inoltre, sono stati promossi numerosi corsi abilitanti per gli Ottici Optometristi che si impegnano a tenere le conferenze sul territorio.
Un bilancio molto positivo, grazie all’interesse e alla collaborazione di molte scuole, che hanno richiesto le conferenze (tenute fuori dall’orario scolastico), autorizzate dai singoli consigli d’istituto e dai dirigenti. Nella nostra provincia sono state finora ben 90 le conferenze tenute in questi 9 anni, alla media di una decina per ogni anno scolastico.

 

Il Progetto “Bimbovisione”

 

Il progetto di “Bimbovisione” parte dall’idea che un’efficace igiene visiva facilita nei bambini l’apprendimento ed il rendimento, in quanto la visione (che è concetto diverso dalla vista), incide su tutte le attività della persona. L’iniziativa vuol rendere consapevoli insegnanti e genitori che una scorretta postura dei bambini nel banco scolastico o comunque durante lo studio così come una sbagliata impugnatura delle penna o della matita ed anche un ambiente visivo scolastico (o della stanza dove si studia e si fanno i compiti a casa) causano nel bambino un alto consumo di energie. Questo conduce ad un’inefficienza visiva e, di conseguenza, ad un calo dell’apprendimento e del rendimento scolastico.

 

Una postura corretta permette al bambino un passaggio armonico dalla condizione statica (visione per lontano) a quella dinamica (visione da vicino), creando una condizione più adeguata, senza disperdere energie.
Inoltre, vengono sottolineati i principali e più comuni problemi visivi dei bambini, come si manifestano e quali difficoltà causano alle attività scolastiche e di studio, specie nella lettura e nella scrittura.Al termine della conferenza viene fatto omaggio ai partecipanti di materiale didattico dedicato ai bambini: un leggio con funzione di piano inclinato, una pen-grip per la corretta impugnatura della penna, opuscoli sul corretto approccio all’attività di lettura e scrittura e quaderni appositamente studiati allo scopo.
Il progetto “Bimbovisione” è promosso da Federtottica grazie al sostegno della Cartotecnica Blasetti, sponsor ufficiale ed azienda leader del settore, la quale fornisce i quaderni contenuti nel kit.

 

“Bimbovisione 2018” in Provincia di Cuneo

 

Come accennato l’esordio per l’anno scolastico in corso è avvenuto la scorsa settimana a Fossano, presso la Scuola dell’Infanzia Parificata <Nostra Signora del Salice>: la serata ha coinvolto oltre una trentina di partecipanti tra insegnanti e genitori ed è stata tenuta da Enrico Armando e da Bruno Maestrelli. Nei prossimi mesi sono già in programma altre conferenze a Boves, a Bra ed ad Alba, ma l’iniziativa è aperta all’adesione di altre scuole interessate, ricordando che il progetto “Bimbovisione” viene offerto a titolo completamente gratuito da parte dell’Albo degli Ottici Optometristi.
Per informazioni e per concordare una conferenza contattare l’Assopto Cuneo tramite la e-mail: www.assoptocuneo.it