A Marene una biblioteca per leggere tutti insieme, nessuno escluso

0
467

L’Associazione Amici della Biblioteca di Marene ha ideato, in collaborazione con l’Associazione Federica Pelissero e il CSV Società Solidale un progetto al fine di realizzare uno spazio di lettura dedicato a tutti all’insegna dell’uguaglianza. Nasce infatti nella Biblioteca Comunale di Marene la prima sezione in provincia di Cuneo gestita da volontari interamente dedicata a bambini ciechi, sordi, autistici, down e affetti da DSA.

 

Oltre ad essere un contenitore di libri, sarà uno spazio vivo: ogni sabato fino al 30 giugno verranno proposte attività ricreative, momenti formativi e attimi di confronto permetteranno a tutti di leggere un libro, divertendosi e stando in compagnia. Attraverso questa operazione l’Associazione vuole continuare nel suo intento di promuovere la lettura (e la fruizione della cultura in generale) tra la cittadinanza, senza escludere nessuno, favorendo la creazione di progetti condivisi anche con altre associazioni ed enti impegnati sugli stessi fronti.

 

Questo progetto sarà anche utile nel processo d’integrazione tra questo fragile pubblico con il resto della popolazione. Attraverso momenti di promozione dello spazio, gestito dai volontari, composti principalmente da incontri di lettura, corsi di formazione e momenti ludici presso i locali della Biblioteca, l’Associazione vuole perseguire i seguenti obiettivi:

 

• Offrire uno spazio (unico in provincia di Cuneo nel suo genere) e dei momenti di svago dedicati interamente a questa fascia di pubblico molto fragile e che richiede specifiche attenzioni e attraverso questi strumenti far conoscere gli enti no profit che operano sul territorio;
• Continuare la promozione della lettura e della cultura tra la cittadinanza;
• Offrire ai destinatari del progetto anche un supporto nella scelta del libro, avvalendosi di collaborazioni con operatori professionali;
• Collaborando con operatori professionali e a psicologi, offrire uno spazio e dei momenti rivolti alle famiglie per confrontarsi sulle problematiche dei figli e per trarne buone pratiche;

 

Per l’associazione Amici della Biblioteca di Marene questo progetto è un’opportunità per iniziare una trasformazione assai complessa, che porterà negli anni, la Biblioteca marenese a diventare un community center capace di ospitare negli stessi locali cittadini che cercano un libro, vogliono studiare in gruppo, oppure semplicemente trascorrere del tempo insieme. Con l’ampliamento dei servizi offerti in collaborazione con operatori professionisti, il volontariato dimostra di essere sicuramente un importantissimo valore aggiunto per la crescita dei giovani della provincia.

 

Il calendario degli incontri riguarda i mesi di marzo, aprile, maggio e giugno 2018. Il progetto e lo spazio verranno presentati nel lungo weekend d’inaugurazione programmato per la prossima settimana. Si inizia venerdì 23 marzo presso la Biblioteca di Fossano, dove i bambini e le famiglie potranno partecipare ad un’attività simile a quelle proposte nello spazio a Marene, invece gli educatori e professionisti potranno partecipare ad un incontro di presentazione dei servizi offerti ai disabili dal Sistema Bibliotecario di Fossano, tra cui il progetto stesso. Sabato 24 marzo avverrà il vero e proprio taglio del nastro assieme alle autorità e al gruppo di lavoro che ha partecipato nella progettazione. Infine, domenica 25 marzo ci sarà il pomeriggio degli aquiloni, una mezza giornata all’insegna del divertimento e dei festeggiamenti, dove i bambini potranno far volare il proprio aquilone acquistato nella campagna “fammi volare!” e avranno la possibilità di conoscere le associazioni che renderanno vivo lo spazio nei prossimi mesi.

 

La Biblioteca è molto facile da raggiungere con l’autobus. Infatti, grazie alla collaborazione con il CSV Società Solidale, è stata istituita al sabato una navetta che partirà dalla Stazione FS di Savigliano, che andrà a potenziare il sistema di trasporto pubblico già presente.

 

Oltre alle attività del sabato, sono stati creati due nuovi servizi durante la settimana. Il primo si chiama “Quixte”, dove in collaborazione con l’Anffas – Centro la Rosa Blu di Savigliano si proporrà ai cittadini non di Marene di raggiungere lo spazio anche al lunedì, sempre grazie ad una navetta gratuita andata e ritorno. Il secondo servizio, invece, si chiama “Spazio educazione” che mette a disposizione degli incontri rivolti a genitori e professionisti con la psicopedagogista Alessandra Mina per un confronto su temi inerenti la crescita dei bimbi e la relazione educativa.

 

Da domenica 18 marzo sarà anche attivo il sito web www.icoloridelventomarene.com, dove si potrà trovare gli obiettivi del progetto, il calendario degli eventi e le istruzioni per iscriversi al servizio navetta, agli incontri formativi e ai nuovi servizi bibliotecari istituiti. Per informazioni amministrazione@icoloridelventomarene.com oppure 331.9667514