Serie D – Due legni fermano il Bra, contro il Borgaro finisce 0-0

0
447

Pareggio a reti bianche al complesso sportivo “Attilio Bravi” dove il Bra non va oltre il risultato di 0-0 contro il Borgaro. Gara dominata a lunghi tratti dai giallorossi che frenano anche a causa di due legni colpiti nella ripresa che gridano ancora vendetta.

 

Primi minuti di tattica pura con le squadre che si studiano con attenzione. Il Bra, comunque, sembra decisamente più manovriero mentre gli ospiti, chiusi ermeticamente da una difesa a cinque, si affida alle ripartenze per Sardo ed Alfiero.
Dopo due conclusioni dalla distanza di Del Buono e De Bonis, terminate ampiamente fuori, arriva la prima vera occasione della gara: scocca il 21’, infatti, quando su corner di Beltrame svetta Montante che chiama De Marino alla parata poco prima del tap in di Rossi.
Il Borgaro si disimpegna bene in contropiede e va vicino al vantaggio sull’asse Alfiero-De Bonis con quest’ultimo che mette al centro un tiro cross potente che attraversa tutta l’area senza nessuna deviazione vincente. La sfida si conferma molto equilibrata e l’intervallo arriva senza ulteriori sussulti.

 

La ripresa comincia subito con un brivido. Al 4’ sul corner di Gasbarroni prende il tempo a tutti Rossi che di testa centra in pieno la traversa con De Marino battuto. Il Bra spinge e pochi minuti dopo va ancora vicinissimo al vantaggio con Spadafora che, ben imbeccato da Beltrame dalla sinistra, arriva leggermente in ritardo deviando la sfera ma spedendola a lato di un soffio. Giallorossi padroni del campo in gara estremamente spezzettata dalle continue interruzioni arbitrali. Spazi stretti tra le maglie torinesi ed allora le conclusioni da fuori diventano essenziali, su una di queste, al termine di una bella azione corale, Gasbarroni arriva il tiro che termina ampiamente a lato. Alla mezz’ora ancora una grande occasione per i giallorossi: punizione dal limite calciata a giro di Gasbarroni che centra in pieno l’incrocio dei pali, sul tap in arriva Brancato che tenta la botta di potenza ma senza la precisione necessaria. Nel finale di gara è assedio dei padroni di casa che ci provano in tutti i modi con il Borgaro che si difende bene ed all’ultimo respiro sfiora il colpaccio con un colpo a botta sicura di Zanella che trova la prodigiosa risposta di Bonofiglio.

 

BRA-BORGARO 0-0

 

BRA (4-2-3-1): Bonofiglio; Gili Borghet, Rossi, Brancato, Besuzzo; Salamon (15’st Tuzza), Dolce; Beltrame (42’st Bettati), Gasbarroni, Montante; Spadafora (15’st Lazzaro). A disp: Pelissero, Morra, Occelli, Mulatero, Tesio, Casassa Mont. All: Daidola
BORGARO (5-3-2): De Marino; Picone Chiodo, Ignico, Gueye, Benassi, Ghiggia (37’st Gai); De Bonis, Del Buono, Zanella; Alfiero (40’st Menabò), Sardo (32’st D’Orazio). A disp: Doda, Aprile, Bolfa, Grillo, Begolo, Edalili. All: Russo
NOTE: ammoniti Salamon, Spadafora, Ignico, Sardo, De Bonis, Alfiero

 

 

A.R.