Serie D: Spadafora apre, Brancato chiude! Il Bra stende il Casale al “Palli” | Nerostellati in dieci per 30′ per il rosso a Simone

0
383

Un gol per tempo, rischi azzerati e la voglia di avvicinarsi ai playoff. Il Bra esce con grandi convinzioni dal “Palli” di Casale, sbancato 2-0 grazie a Spadafora e Brancato, e sale a quota 43 in classifica nel girone A di Serie D, a -3 dal Chieri, dopo il pari contro la Folgore Caratese.

 

Daidola non sconfessa il 4-2-3-1, nonostante le assenze nel pacchetto difensivo: è Brancato ad essere arretrato ed a completare la linea a quattro con Gili Borghet e Besuzzo sugli esterni e Rossi in mezzo. Sulla mediana Casassa Mont e Dolce; Beltrame e Montante esterni con Tuzza alle spalle di Spadafora. Tra i padroni di casa di Melchiori, due ex Cuneo che hanno lasciato in provincia Granda ricordi diversi: dolci quelli di Garavelli, prima al “Paschiero” e poi al “Drago”, più amari quelli di Anastasia, mai entrato appieno nel progetto tecnico di Gardano prima e Viali poi nell’attuale stagione, prima di accasarsi al “Palli”.

 

Casale avversario arcigno perché pronto a sudarsi ogni pallone? La soluzione è sbloccarla subito. Detto fatto: al 4’ Montante pennella un bel traversone mancino su punizione da destra e Spadafora, bravissimo, si lancia in tuffo sul secondo palo ed insacca di testa, non lasciando scampo a Varesio.

 

Un gol che rompe gli indugi e che consente al Bra di gestire tutta la prima, monotona, frazione: poche emozioni, tre cartellini gialli e zero tiri in porta. I giallorossi vanno a riposo sull’1-0.

 

La ripresa parte con ben altro piglio: Spadafora si divora il bis facendosi ipnotizzare da Varesio in uscita e poi mette altro di destro, mentre si vede anche il Casale, con Garavelli che impegna Bonofiglio con un destro da fuori, bloccato dal giovane portiere giallorosso.

 

La chiave di volta definitiva del match al 62’: ammonito sei minuti prima per fallo su Gili, Simone si concede un’entrata di troppo su Dolce e riceve il secondo giallo, lasciando il Casale in dieci. A quel punto per il Bra, con Daidola che toglie l’ammonito Gili Borghet ed inserisce Mulatero, diventa tutto più facile. Il gol è, di fatto, nell’aria e si concretizza poco prima della mezzora, grazie all’inedita coppia di centrali difensivi: in proiezione offensiva, Rossi calcia, costringendo la difesa nerostellata ad una respinta corta, su cui si avventa Brancato, bravo con un destro rasoterra a fare 2-0.

 

Quindi, ordinaria amministrazione, interrotta da un cambio significativo a due minuti dal novantesimo: out Montante, uno dei leader giallorossi, dentro il classe 2000 Morra, all’esordio assoluto con la maglia del Bra.

 

Il Bra vince 2-0, dimostra grande solidità e centra tre punti d’oro in ottica playoff. A dodici giornate dal termine, tutto è possibile.

 

Casale-Bra 0-2
Reti: 4’pt Spadafora (B), 28’st Brancato (B)
Casale: Varesio; Mazzucco, M’Hamsi, Birolo, Cintoi, Todisco (10’st Villanova), Simone, Fassone, Pavesi, Garavelli (18’st Alvitrez), Anastasia. Allenatore: Melchiori.
Bra: Bonofiglio; Gili Borghet (12’st Mulatero), Rossi, Dolce, Montante (43’st Morra), Spadafora (32’st Lazzaro), Brancato, Besuzzo (30’st Salamon), Beltrame, Tuzza (47’st Occelli), Casassa Mont. Allenatore: Daidola.
Arbitro: Sig. Caldera di Como
Assistenti: Sig. Zanellati di Seregno e Sig. Mazzeo di Busto Arsizio
Ammoniti: Fassone (C), Gili Borghet (B), Montante (B), Simone (C)
Espulsi: al 17’st Simone (C) per doppia ammonizione

 

Carlo Cerutti – Redazione Sportiva Ideawebtv.it