Elezioni – Il Pd ha presentato i propri candidati: “Siamo una squadra”

0
400

“Siamo una squadra e abbiamo fatto tanto in questi 5 anni”: lo hanno ripetuto tutti i candidati del Pd della Granda durante la presentazione svolta nella sede provinciale del partito, in via Vaschetto, a Cuneo.

 

Alla Camera il candidato nel collegio uninominale Alba-Bra-Mondovì-Fossano è l’assessore regionale Francesco Balocco, mentre in quello di Cuneo-Saluzzo-Savigliano c’è l’ex vice ministro Andrea Olivero, di “Civica Popolare”, alleata del Pd; sempre alla Camera, nel listino proporzionale del collegio Piemonte 2 capolista la parlamentare uscente Chiara Gribaudo, in quarta posizione il vicesindaco di Bra Massimo Borrelli. Per quanto riguarda il Senato, candidata nel collegio uninominale di Cuneo l’avvocato albese Marta Giovannini, nel listino proporzionale al secondo posto il deputato uscente Mino Taricco.

 

“Siamo soddisfatti perché abbiamo candidati competenti e radicati sulla provincia di Cuneo”, ha esordito il segretario provinciale Flavio Manavella, che ha poi lasciato la parola ai candidati presenti, a partire da Chiara Gribaudo, che ha ottime possibilità di essere rieletta a Roma: “In questi 5 anni ho avuto l’opportunità di fare un percorso importante, che ho cercato di onorare con grande impegno. Il Pd è una squadra, che ha lavorato con concretezza nell’interesse del Paese. Abbiamo fatto molto sul piano del lavoro, delle infrastrutture, dell’attenzione al sociale, della tutela e della valorizzazione del nostro patrimonio paesaggistico. C’è ancora tanto da fare, ma siamo sempre stati presenti sul territorio, e non credo che ci siano lezioni che dobbiamo imparare. Ci ripresentiamo a queste elezioni con serietà e rigore, per costruire una comunità di cura alle persone, e non dell’odio”. 

 

Balocco ha sottolineato quanto la classe dirigente che amministra nella provincia di Cuneo sia in larga parte di centrosinistra, aggiungendo una riflessione: “Il Pd spesso paga l’identificazione con Renzi, ma io sono dalla sua parte per quello che ha fatto: ha messo energia nel Paese, che però a quanto pare non è sempre percepita. La nostra è una squadra con capacità, esperienza e valori, che può cambiare l’Italia e che è pronta a lavorare in modo disinteressato per il bene del Paese”.

 

“Dobbiamo partire dall’ottimo lavoro che stiamo facendo a livello locale, e portarlo a livelli più alti – ha spiegato Borrelli -. Noi siamo veramente l’unica forza che può governare il Paese: io sono qui perché ci credo, dobbiamo continuare a fare e a comunicare le cose che riusciamo a fare, dando risposte alla gente, con concretezza”.

 

Al Senato la candidata nel collegio uninominale è Marta Giovannini: “Con la mia professione di avvocato affronto tutti i giorni i problemi della gente, e spesso li condivido. So cosa significa cercare di affermarsi nel lavoro, e so cosa significa affrontare una maternità. Voglio portare un impegno serio, un’esperienza di vita diretta e un po’ di competenza, dando particolare attenzione ai temi del lavoro e della famiglia. E sono orgogliosa di essere la prima donna del territorio delle Langhe e del Roero ad essere candidata per il Pd al Senato”.

 

Infine, per Taricco “la discussione vera di questa campagna elettorale è il futuro del Paese. Bisogna capire che idea di Paese vogliamo: molti propongono quella del rancore, della negatività, che io penso sia perdente, perché non ha fiducia nel futuro dell’Italia. Noi vogliamo invece portare un’altra idea di Paese, consapevole dei propri limiti e dei propri errori, ma anche convinto dei propri mezzi e di poter guardare al futuro con fiducia. Noi ci candidiamo con questa idea”. 

 

Gabriele Destefanis