In vista di Bra-Castellazzo, Paolo Beltrame: “Sarà battaglia ma noi vogliamo centrare i Play Off”

0
479

beltrameUna gara ricca di insidie attende il Bra nella sesta giornata di ritorno del girone A di Serie D.

A far visita ai giallorossi all’ “Attilio Bravi” arriverà infatti il Castellazzo Bormida, fanalino di coda del girone ma da sempre avversario ostico e desideroso di portare a casa tre punti fondamentali per alimentare le speranze di salvezza, con i Play Out ad oggi distanti solamente 5 punti e quindi obiettivo ancora raggiungibile. Un Castellazzo, quello allenato da Alberto Merlo, che ad oggi lontano dalle mura amiche ha raccolto solamente 6 punti, figli di una vittoria e tre pareggi, ma capace comunque nel corso dell’anno di piazzare importanti exploit fermando squadre di valore come Borgosesia, Borgaro e OltrepoVoghera, anche grazie all’esperienza di giocatori navigati in questa categoria come Rolandone, Genocchio, e le bocche di fuoco Innocenti e Piana, 12 reti in due per loro. I biancoverdi arriveranno però a Bra in emergenza, causa Cascio e Sala, squalificati insieme a mister Merlo dopo la discussa sconfitta per 0-1 patita nel turno precedente con l’Olginatese.

Situazione non semplice neppure in casa di un Bra reduce dallo sfortunato pareggio esterno con il Chieri firmato Lazzaro, dove alcune defezioni per infortunio e la giornata di squalifica ancora da scontare per Gasbarroni costringeranno Fabrizio Daidola ad alcune misure d’emergenza per puntare a tre punti fondamentali in ottica Play Off, come conferma il braidese Paolo Beltrame “Questa settimana ci siamo guardati negli occhi e ci siamo detti tra di noi che vogliamo assolutamente cercare di prendere il treno dei Play Off, e quindi domenica sarà un crocevia molto importante in questo senso, nonostante alcune defezioni ci limitino ancora un po’. Cercheremo comunque di fare del nostro meglio sfruttando il fattore “Bravi”, contro un avversario che rispettiamo ma che non temiamo, per portare a casa i tre punti”. Quindi un occhio all’avversario di turno “Il Castellazzo è una squadra difficile da affrontare perchè è di quelle che fanno della battaglia il loro credo e noi dovremo, attraverso il gioco, cercare di segnare il prima possibile per metterla subito in discesa. In caso contrario può diventare davvero insidiosa perchè il Castellazzo crede nella salvezza e farà di tutto per uscire da Bra con qualche punto pesante”.

Fischio d’inizio alle 14.30 affidato al signor Lombardelli di Torino, coadiuvato dagli assistenti Barcella di Bergamo e Cardona di Catania.

 

FM

Foto Andrea Lusso