Ambrogio Invernizzi a RTL 102.5: “Importante valorizzare e remunerare gli allevatori del territorio”

0
473

Profonda ed interessante intervista ad una delle emittanti radiofoniche più importanti d’Italia per Ambrogio Invernizzi, Presidente del colosso Inalpi di Moretta, su RTL 102.50. Molti i temi trattati, dalla crescita dell’azienda alla tracciabilità del prodotto sino al “progetto” di produrre importare sempre meno latte dall’estero per utilizzare la meglio quello nostrano. Ripercorriamo l’intervista ad Invernizzi alla prestigiosa radio.

 

Presidente Invernizzi, la sua azienda è cresciuta molto negli ultimi anni: qual’è stata la svolta?

 

“Bisogna saper cogliere le occasioni che ti si presentano davanti se si vuole crescere. Ad esempio dieci anni fa, in seguito ad una richiesta della Ferrero di Alba, abbiamo fatto un investimento di circa 30 milioni di euro che era, di fatto, il doppio del nostro fatturato per costruire il primo polverizzatore di latte in Italia. Loro volevano, avendo sede ad Alba, far crescere le aziende e gli allevatori del territorio e noi ci siamo dati da fare per essere pronti”.

 

Tra l’altro è il vostro obiettivo quello di raddoppiare la produzione italiana di latte in polvere offrendo  materia prima di qualità made in Italy e fornendo un nuovo sbocco di mercato ad allevatori lombardi e piemontesi: l’obiettivo quando potrà essere raggiunto?

 

“Ci stiamo lavorando perché il vero problema verso quest’obiettivo è quello di convincere le aziende dolciarie italiane a pagare un giusto valore al latte che permetta di remunerare adeguatamente gli allevatori”.

 

E’ vero che in Italia si consumano oltre 100 mila tonnellate di latte in polvere ed oltre il 90% è importato da altri paesi come la Francia, Germania e Nuova Zelanda?

 

“E’ verissimo ed è questa la nostra sfida: spingere i consumatori italiani a chiedersi da dove arrivano le materie che vanno poi a formare il prodotto dolciario”.

 

Sul vostro sito internet avete una bellissima proposta: la tracciabilità totale. Ovvero inserendo un numero di lotto si può sapere esattamente tutta la filiera. Qualcuno fa queste ricerche o non c’è ancora l’abitudine?

 

“Ci sono parecchi utenti che la fanno. Ad esempio lavoriamo molto con delle gelaterie artigianali fornendogli il latte in polvere per fare i gelati e loro sono tra le più attive nella ricerca”.

 

Qualche volta quindi bisogna saper gettare il cuore oltre l’ostacolo…

 

“Esattamente, avere ambizione e pensare che le cose possano andare sempre bene”.