Il 23 gennaio terzo appuntamento con UniCredit Talk: insieme alle imprese per parlare di nuove sfide del Turismo 4.0

0
383

Martedì 23 gennaio si parlerà di innovazione tecnologica applicata al turismo made in Italy in un nuovo appuntamento con gli UniCredit Talk, il concept educational ideato da UniCredit che prevede conversazioni tra esperti e imprenditori allo scopo di formare e informare le imprese sulle sfide strategiche e le tendenze che stanno rivoluzionando i loro business.

 

Il turismo è certamente un settore strategico per la valorizzazione del Made in Italy: l’Italia si conferma una delle mete più desiderate e visitate da tanti stranieri, con una ricaduta economica considerevole. Secondo i più recenti dati Istat, il 2016 è stato un anno di forte crescita del movimento turistico in Italia: gli esercizi ricettivi registrano il massimo storico di circa 403 milioni di presenze (+2,6% rispetto al 2015) e 117 milioni di arrivi (+3,1% rispetto al 2015), tendenze in ulteriore crescita nei dati sulla stagione turistica 2017. Nella più recente classifica dell’Organizzazione Mondiale del Turismo, il nostro Paese si colloca al quinto posto per capacità attrattiva, mentre i dati del World Travel and Tourism Council relativi al 2016 certificano un valore per l’industria turistica di 86,2 miliardi di USD (il 4,6% del Pil), che salgono a 207,6 miliardi di USD (11,1% del Pil) se si aggiunge tutto l’indotto, con circa 2,9 milioni di impiegati nel settore.

 

I dati piemontesi vedono i flussi di presenze negli esercizi ricettivi in crescita del 2,4%, su cui incide il trend dei visitatori non residenti nella regione, in riduzione per il 2,2%. Tra le mete più ricettive nel territorio si segnala Torino che occupa la posizione 10 nella classifica Istat.

 

Il settore si trova e si troverà a fare i conti con cambiamenti dirompenti, dettati in primis dalle nuove tecnologie: la crescita continua nell’uso degli smartphone, dei social-media e dei chat-bot, i robot concierge, la realtà aumentata, l’intelligenza artificiale (AI) e, in un futuro non troppo remoto, le automobili senza conducente, rivoluzioneranno il mondo dei viaggi con implicazioni non solo tecniche ma anche comportamentali e sociologiche, mutando profondamente le aspettative dei viaggiatori sull’interazione con il digitale. Nel mondo del Travel 4.0, in cui macchine e device interagiscono e rispondono intelligentemente all’ambiente, con la possibilità di integrare big e small data, il viaggio ha un’immensa opportunità di ripensarsi, rinnovarsi e crescere, in vista degli 1,8 miliardi di viaggiatori stimati entro il 2030 dall’Organizzazione Mondiale del Turismo.

 

Di questi temi, a partire dalle 16.00, presso 84 sedi in tutta Italia e in collegamento streaming con l’UniCredit Tower Hall, si dialogherà in compagnia di esperti del settore turismo e con oltre 2.000 rappresentanti di Piccole e Medie Imprese dislocate sul territorio nazionale. È ancora possibile iscriversi per gli ultimi posti disponibili, andando sul sito https://education.unicredit.it/it.html#.