Colpo della Ferrero! Acquisiti i marchi della Nestlè per il mercato USA

0
473

Un affare da 2.8 miliardi di dollari. E’ questo il valore dell’accordo di mercato che la Ferrero SpA di Alba ha siglato con il gruppo Nestlè per quanto riguarda il mercato dolciario statunitense.

 

Al colosso langarolo andranno venti marchi storici dei dolci a stelle e strisce. Si parte dal cioccolato con i brand Butterfinger, BabyRuth, 100Grand, Raisinets e Wonka sino alle caramelle SweeTarts, LaffyTaffy e Nerds. Da non sottovalutare ai fini del mercato anche l’esclusiva sul marchio Crunch, molto importante negli USA. La sede del nuovo lavoro sarà in Illinois con gli stabilimenti di Itasca, Franklin Park e Bloomington che entreranno a far parte del gruppo Ferrero.

 

Un’operazione di mercato importante per Ferrero SpA che entrerà ancora più prepotentemente nel mercato d’oltreoceano dopo aver sbancato con la Nutella ed i TicTac che sono stati l’apripista verso gli USA nei lontani anni ’70. Da sottilineare, inoltre, che con quest’acquisizione l’azienda di patron Giovanni Ferrero diventerà la terza forza dolciaria nel mercato statuintense.