Valle Bormida: due arresti per detenzione di droga ai fini di spaccio | L’intervento dei carabinieri di Cortemilia e Saliceto è partito dalla denuncia di un pluripregiudicato torinese per tentato furto

0
474

I Carabinieri delle Stazioni di Cortemilia e Saliceto hanno tratto in arresto due persone per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I militari durante un servizio notturno finalizzato alla prevenzione dei reati contro il patrimonio nel territorio della Valle Bormida, hanno intercettato una macchina il cui guidatore, con i fari spenti, si muoveva lentamente in corrispondenza di abitazioni isolate, lasciando intendere di farlo allo scopo di effettuare dei sopralluoghi ove poter tentare dei furti.

 

Gli operanti hanno quindi proceduto al controllo del mezzo, fermandolo ed identificando a bordo un cittadino torinese classe ’65, pluripregiudicato per reati contro il patrimonio e stupefacenti. Dopo un’attenta perquisizione personale e veicolare con esito negativo, l’uomo è stato lasciato andare pedinato però a distanza da un’altra pattuglia che lo seguiva fino a Torino, luogo dove lo stesso dimorava.

 

Poco prima che il soggetto entrasse in casa è stato nuovamente fermato dai militari che eseguivano anche una perquisizione domiciliare presso la sua abitazione, della quale però precedentemente aveva omesso di indicare l’indirizzo. All’interno è stato identificato un cittadino marocchino, irregolare in Italia, trovato in possesso di 600 grammi di Hashish, 20 grammi di cocaina e circa 1.000 Euro in contanti in banconote di vario taglio, oltre al materiale per il confezionamento dello stupefacente. Viste le precarie condizioni igienico sanitarie dell’abitazione è stato contattato anche il proprietario di casa, un cittadino torinese pregiudicato risultato anch’esso complice dell’attività delittuosa in concorso con il marocchino. Al termine degli accertamenti esperiti, i militari operanti hanno tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti il cittadino marocchino e il proprietario dell’abitazione.

 

c.s.