LPM Mondovì battuta 3-2 a Montecchio. Coach Delmati: “Troppa discontinuità”

0
418

Esce con un solo punto e, senza dubbio, parecchi rimpanti dalla sfida di Montecchio la LPM Mondovì che, avanti 2-1, cede al tie-break contro Sorelle Ramonda, pur rimanendo agganciato al treno di testa di una classifica cortissima.

Sotto 25-22, le monregalesi erano state in grado di ribaltare il punteggio e di portarsi avanti 1-2 (17-25 e 25-27), con la possibilità di portare a casa addirittura la posta in palio: la reazione delle padrone di casa, unita ad un’eccessiva disconuità ospite, ha cambiato ancora una volta il volto della sfida, conclusa al tie-break (dopo il 25-21 del 4° set) 15-13. 

 

Non siamo partiti con l’atteggiamento giusto – ha commentato coach Delmati – commettendo troppi errori nel primo set. Dal secondo abbiamo trovato il giusto ritmo di gioco, è cresciuta la qualità della battuta e della fase break, mentre nel terzo, molto combattuto, siamo state brave a gestire molto bene la fase finale. Eppure non sono arrivati i tre punti, proprio sul più bello: “La discontinuità del nostro gioco non ci ha permesso di vincere la gara bisogna fare i complimenti a Montecchio la prestazione in difesa e copertura con pochissimi errori. Ora possiamo riposare, recuperare i nostri problemi fisici e lavorare con molta attenzione e qualità per il finale del girone di andata e per raggiungere la qualificazione alla Coppa Italia“.

 

Redazione Sportiva