Nel decreto fiscale anche la norma contro la depenalizzazione dello stalking | Anna Mantini (Lega Nord): “Sanata una grave ingiustizia contro le vittime di un reato odioso”

0
486

Finalmente una grave, intollerabile ingiustizia è stata sanata, in sede di approvazione al Senato del decreto fiscale in attesa del passaggio alla Camera per la definitiva entrata in vigore. Tra le norme introdotte, infatti, vi è quella che prevede che il reato di stalking non possa considerarsi estinto con il pagamento di una semplice pena pecuniaria.

 

a dignità delle vittime, per lo più donne, di un reato così odioso per i risvolti psicologici e intimi, e spesso associato per le sue conseguenze ad azioni fisicamente più gravi a opera dello stalker, non ha prezzo e non poteva essere derubricata, come fatto in precedenza dallo stesso Governo, a una questione unicamente monetaria, posto che l’esperienza pratica insegna che sanzioni economiche di questo tipo sono poi di difficile esigibilità, mentre certa deve essere la pena effettiva per l’autore delle persecuzioni.

 

Chiaramente, per una piena tutela contro questo tristissime fenomeno, la via da percorrere è ancora lunga e non ammette ulteriori sviste tali da essere interpretate, soprattutto in un periodo contrassegnato da una impennata di violenze fisiche e psicologiche sia dentro che fuori dalle mura domestiche, come un abbassamento del livello di contrasto.

 

Soprattutto su queste tematiche, la collaborazione politica e istituzionale, che stiamo realizzando anche a livello locale e cittadino, è una precondizione doverosa e preziosa.

 

Anna Mantini

Lega Nord Fossano