E nel silenzio … Un battito d’ali | Serata di sensibilizzazione organizzata dall’ associazione A.V.S.A. – Si può. Mercoledì 22 Novembre h 21.00 Sala Mostre della Provincia a Cuneo

0
504

L’associazione A.V.S.A. – Si può organizza, mercoledì 22 Novembre 2017, alle ore 21.00 a Cuneo nella Sala Mostre della Provincia, un’esibizione di ballo che ha il duplice scopo di offrire una serata di svago alla cittadinanza e di risvegliare l’attenzione sul tema degli anziani soli e/o non autosufficienti.

Nel corso della serata saliranno in pedana i campioni italiani della scuola Happy Dance for you di Fossano guidati dai maestri Cinzia e Marcello  e i mini ballerini e maestri della scuola Imperial Dance Academy AFP di Cuneo con il maestro Eros Ghio.
I volontari dell’associazione sanno che la tematica di cui si occupano è molto seria e sono convinti che proprio per questo motivo, sia importante che venga inserito in un contesto di leggerezza e di bellezza.
Il titolo, E nel silenzio… un battito d’ali, è particolarmente significativo: nel silenzio colpevole di una società che preferisce voltare la testa dall’altra parte, il battito d’ali rappresenta quel fruscio leggero dei vestiti dei ballerini mentre si esibiscono, un fruscio simile alla voce debole di anziani che non riescono più a farsi sentire.
Nel corso della serata si alterneranno le esibizioni di ballo, a degli intramezzi in cui i soci dell’associazione, con brevi tweet, cercheranno di inquadrare la drammatica situazione in cui vivono molte persone anziane.

I brevi interventi non si propongono di dare soluzioni miracolose o insegnare qualcosa, l’obiettivo è quello di offrire spunti di riflessione: se anche solo uno di questi semi germoglierà nel cuore dei partecipanti sarà stato raggiunto l’obiettivo dell’associazione.
La serata sarà strutturata come una sala da ballo, l’ingresso a partire dalle ore 21.00, è aperto a tutti e fino alla fine dello spettacolo chiunque potrà entrare per seguire le esibizioni e ascoltare i volontari.
Al termine verrà distribuito il materiale dell’associazione e il libretto “Cento buoni consigli per assistere una persona anziana” realizzato dall’associazione e tradotto in diverse lingue.

Tra gli scopi dell’associazione infatti c’è la formazione alle famiglie e alle badanti che assistono gli anziani oltre a quello di offrire spunti a tutta la cittadinanza per affrontare serenamente la terza età.