Progetto Ferrero Fossano Albania, il grazie di Confapi Cuneo

0
500

A epilogo della straordinaria conferenza internazionale celebrata in Cassa di risparmio a Fossano, il mondo delle piccole e medie imprese intende esprimere plauso e gratitudine al presidente Beppe Ghisolfi e alle istituzioni pubbliche intervenute a sostegno del progetto del giornalista Alessandro Zorgniotti che porterà alla creazione di vie, siti turistici e noccioleti didattici alla memoria di Michele e Pietro Ferrero in città Albanesi.

 

La sana internazionalizzazione, intesa come presidio commerciale e ove necessario anche produttivo di mercati esteri, a partire da quelli di prossimità a noi vicini, è una condizione essenziale a evitare i fenomeni di deindustrializzazione e delocalizzazione e a proseguire piani di investimento nei territori di origine in Italia“, commenta il presidente di Confapi Cuneo Pierantonio Invernizzi: “Siamo stati lieti di collaborare con la Cassa di risparmio di Fossano come sponsor dell’evento. Ferrero, con cui ci onoriamo di collaborare come Inalpi, è una realtà di prestigio mondiale capace di favorire distretti diffusi di piccole e medie imprese creando occasioni di lavoro a tutti i livelli. Valorizzare il nome di Michele e Pietro all’estero, anche in forma di intitolazioni e dediche, significa portare fuori dai nostri confini un modello di tradizione, innovazione e sostenibilità di cui cerchiamo di farci concreti interpreti ogni giorno promuovendo una cooperazione virtuosa con banche e Governi centrali e locali“.

 

Aggiunge il vicepresidente Giuseppe Rossetto, intervenuto alla conferenza fossanese: “È stato un vero piacere per me rappresentare la Confapi di Cuneo e la Unionalimentari Italiana presieduta da Antonio Casalini, a Fossano. Come ho avuto modo di ribadire nel corso del mio intervento, le piccole e medie imprese per crescere hanno bisogno del traino delle grandi e Ferrero ha creato questa virtuosa integrazione. È importantissimo, poi, che i comuni di Tirana e di Lezha abbiano scelto di estendere la titolazione anche a Pietro Ferrero, figlio di Michele, autore di grandi intuizioni poi divenute realtà“.

 

Conclude Paolo Cantelmi, Presidente di Unionmeccanica, neonata federazione all’interno di Confapi provinciale: “Sono stato felice di partecipare al convegno fossanese dedicato a Ferrero. Il settore metalmeccanico ha contribuito e intende contribuire ulteriormente allo sviluppo produttivo del comparto agroalimentare e le tecnologie consentono di rispondere alla domanda del mercato globale senza pregiudicare qualità e artigianalità“.

 

Conclude Alberto Rizzo, vicepresidente del Credito cooperativo di Cherasco: “L’adesione del mondo articolato e variegato delle piccole imprese a Fossano è la dimostrazione del ruolo di collante e calamita svolto da quegli istituti di credito che hanno saputo mantenere la territorialità come fattore costitutivo. Incoraggiare la proiezione estera della aziende medio-piccole significa aiutarle anche sui mercati interni“.