La Compagnia del Birùn contro il bullismo nella scuole di Chiusa Pesio e Peveragno

0
369

Da sempre la Compagnia del Birùn promuove attraverso la propria attività la definizione e il rafforzamento dell’identità dell’individuo, delle sue unicità e delle sue radici valorizzando al contempo dinamiche e valori universali di apertura al mondo e ai suoi continui cambiamenti.  Alla luce di questi princìpi ha aderito a un progetto per i ragazzi in collaborazione con l’Istituto Comprensivo Chiusa Pesio Peveragno.

 

Poiché nelle scuole – e non solo – il bullismo è un fenomeno in crescita, la Compagnia del Birùn ha proposto gratuitamente ai ragazzi delle classi quarte e quinte della scuola primaria un laboratorio dal titolo ‘BULLO NON E’ BELLO!’.

 

Il distacco emotivo degli individui crea assenza di empatia, e questa assenza permette di avere comportamenti vessatori negli confronti degli altri senza “sentirli” e quindi censurarli. Se, al contrario, un individuo è in grado di provare come propria la sofferenza generata da una violenza di qualsiasi tipo (verbale o fisica), ne percepisce l’insensatezza e la allontana da sé e di conseguenza dagli altri.

 

Il teatro fornisce strumenti molto efficaci per comprendere questo meccanismo, e sotto la guida della regista e attrice Valentina Veratrini, attraverso drammatizzazioni, giochi e simulazioni di gruppo, narrazione ed improvvisazioni, i ragazzi hanno potuto sperimentare la brutta esperienza di dover fronteggiare un bullo trovando modi pratici e positivi per uscirne. Per i ragazzi è stata anche un’ottima opportunità per conoscere il Teatro nel senso più puro del termine: creare insieme emozioni a servizio della vita.