Volley A2/M: infrasettimanale ad Ortona per la Vbc Mondovì

0
244

Tre match attendono il VBC Mondovì nelle prossime giornate, al termine delle quali l’allenatore Mauro Barisciani avrà più chiaro il quadro circa le reali potenzialità della squadra: Ortona, Gioia del Colle e Bergamo sono infatti le prossime avversarie dei piemontesi.

Tre tra le rivali più significative del Girone Blu, insieme con Spoleto: quelle, per intenderci, con le quali fare punti significherebbe compiere un gigantesco passo avanti verso le ambite quattro posizioni al termine della prima parte di campionato, che consegnano il lasciapassare verso la Poule A.

 

Partiti nella mattinata di oggi direzione Abruzzo, i monregalesi giungono allo scontro con la Sieco Service di mercoledì sera (ore 20.30, diretta streaming per abbonati su Lega Volley Channel, evento acquistabile singolarmente) con 5 punti all’attivo (ma una partita da recuperare), gli stessi della squadra ortonese. Entrambe le formazioni sono reduci da un tie break vinto, i piemontesi in casa con Lagonegro, gli avversari in quel di Taviano. Una compagine quasi interamente rinnovata, la Sieco Service, che fa dell’opposto polacco Milan Bencz il proprio punto di forza.

 

“Con due bande, un centro e l’opposto nuovi, gli abruzzesi hanno certamente bisogno di tempo per carburare”, commenta così gli avversari Mauro Barisciani. Che aggiunge: “Già si vede che c’è qualità nel gioco di Ortona, squadra di fascia medio-alta del Girone Blu. Considero la partita di domani sera una sorta di esame di maturità per noi. Abbiamo le carte in regola per far bene, dobbiamo cancellare le cose negative di domenica e mettere in evidenza quelle positive. Mi aspetto una prova aggressiva da parte dei ragazzi al servizio, di lì potrebbe dipanarsi la partita”.
Anche il palleggiatore Emiliano Cortellazzi vede Ortona come un ostacolo tosto: “La Sieco ha fatto un’ottima campagna acquisti, costruendo una squadra molto quadrata. In questo momento fanno un po’ di fatica, come sempre succede quando assembli nuovi giocatori, ma mi piace il loro gioco: hanno Ottaviani che gli tiene campo, con Tartaglione che infonde sicurezza. L’opposto non ha bisogno di presentazioni, Bencz ha giocato anche in A1: una vera mano pesante”. Il capitano concorda con coach Barisciani su quella che potrebbe diventare la chiave di volta del match: “Dovremo battere bene per cercare di minare le loro sicurezze. Con Lagonegro non abbiamo disputato una gran prova al servizio, occorrerà fare molto meglio”. “Emi” è impaziente di giocare questo trittico di fuoco: “Dopo Ortona, Gioia e Bergamo capiremo a che punto siamo rispetto alle squadre top. Io dico a buon punto”.

 

Quella che si giocherà domani sera al palasport ortonese sarà la terza sfida tra VBC e Sieco. Finora le squadre hanno vinto una partita a testa: 3-0 interno degli abruzzesi nell’andata del campionato 2015/2016, vittoria al tie-break nel girone di ritorno in favore del VBC.

 

Le curiosità statistiche in casa monregalese dicono che con una battuta vincente Mario Mercorio potrebbe raggiungere i 100 aces in regular season. Considerando anche i play off gli aces sarebbero invece 200. Con 2 punti messi a terra Matteo Paoletti raggiungerebbe quota 2100 tra regular e playout. A Michele Parusso mancano invece 5 aces alle 100 battute punto tra regular, playoff e Coppa Italia. Una soltanto se si conteggiano regular, playout e Coppa Italia.