Scoperta una coltivazione illegale di “canapa indica” in una zona boscosa del Comune di Camino | Distrutte circa 600 piante, estese per circa 4.000 mq di terreno, per un peso complessivo stimato di circa 700 Kg

0
361

La Compagnia Carabinieri di Casale Monferrato, nel corso degli ultimi giorni, ha aumentato sensibilmente i controlli sul territorio, impiegando un elevato numero di militari, in divisa e in borghese, al fine di prevenire e reprimere il contrasto allo spaccio di stupefacenti.

In particolare, i militari del N.O.R. e delle Stazioni dipendenti, nel corso di mirati controlli del territorio, hanno scoperto una coltivazione illegale di “canapa indica”, localizzata in una vasta zona boscosa del Comune di Camino (AL).
Nel corso della giornata di ieri, su autorizzazione dell’Autorità Giudiziaria, militari della Compagnia Carabinieri di Casale, personale dei Carabinieri Forestali e del Parco Fluviale del Po, unitamente a personale dell’A.I.B. Piemonte, hanno proceduto alla distruzione sul posto di tutta la “canapa indica” rinvenuta: circa 600 piante, per un peso complessivo stimato di circa 700 Kg.
La piantagione aveva un’estensione di circa 4.000 mq ed erano presenti strutture per l’essicazione e la lavorazione.
Per la distruzione sul posto, si è proceduto a un “incendio controllato”, gestito dai volontari delle Squadre A.I.B. Piemonte.
Sono in corso indagini per scoprire gli autori dei reati.