Al Bra basta un tempo per eliminare l’Albissola e andare avanti in Coppa Italia

0
408

Ci vuole un tempo al Bra per entrare in clima partita e prendere “le misure” al campo dopo la dura preparazione estiva.

45 minuti nei quali gli uomini di Daidola, opposti ad un Albissola in formato baby a causa di squalifiche ed infortuni (i liguri partono con ben tre 2000 in campo) faticano a trovare il ritmo partita, appaiono imprecisi in attacco e ballerini in difesa tanto che le azioni più pericolose del primo tempo vengono costruite proprio dai neipromossi savonesi, quindi nella ripresa si cambia marcia e bastano dieci minuti a Paolo Beltrame per ricominciare là dove aveva lasciato la scorsa stagione, calando una doppietta che vale di fatto il passaggio del turno in Coppa Italia.

Chi si aspettava un Albissola rinunciatario a causa della giovane età dell’undici iniziale rimane deluso, perchè dopo appena 4′ è l’ex Coccolo a cercare la via della rete con una velenosa conclusione dal limite che non trova però il bersaglio. Al 17′ è Bennati, con una punizione dal limite dell’area a non inquadrare la porta, mentre bisogna aspettare il 34′ per vedere il Bra pericoloso, con Beltrame che pesca splendidamente Brancato in area ma Colombo si immola al momento del tiro deviando la conclusione in angolo. Al 39′ è ancora Brancato pericoloso con una conclusione da distanza ravvicinata respinta da Gianrossi, provvidenziale anche sulla ribattuta di Montante.

Nella ripresa il copione cambia radicalmente, è un Bra più volitivo quello che ritorna in campo ed al 7′, dopo una conclusione di Montante bloccata plasticamente da Gianrossi, i giallorossi passano: ingenuità di Piccardo che atterra Brancato in area e per l’arbitro è calcio di rigore. Dal dischetto si presenta Beltrame che spiazza il portiere portando avanti i suoi. Neppure il tempo di riordinare le idee e l’Albissola capitola nuovamente: lancio dalle retrovie per il solito Beltrame, Gianrossi accenna l’uscita e l’ex attaccante del Cuneo lo beffa con un pregevole pallonetto. Gioca sul velluto a questo punto il Bra e al 25′ c’è gloria anche per Mulatero che, appena entrato, è bravo a sfruttare un’indecisione del portiere per depositare la palla per la terza volta nel sacco. I liguri non riescono a reagire, al 31′ Lazzaro spreca a tu per tu con il portiere mentre al 35′ la rete della bandiera pare cosa fatta per i savonesi con Figone che approfitta di un buco della retroguardia braidese per venirsi a trovare a tu per tu con Bonofiglio ma la conclusione dell’ex è da dimenticare. Al 40′ ancora Lazzaro tenta la magia dalla linea di fondo con la palla che esce di un soffio, mentre al 46′ è Ghione Mainardi a materializzarsi sulla linea per neutralizzare un’incornata di Mancini destinata nel sacco. L’ultima emozione del match al 47′ quando Gargiulo atterra al limite Mulatero guadagnandosi il rosso per fallo da ultimo uomo; sulla punizione susseguente Dolce tenta il tiro a giro senza però inquadrare il bersaglio.

BRA: Bonofiglio, Besuzzo, Gili Borghet, Bettati (18’st Tuzza), Barale, Ghione Mainardi, Alagia (20’st Mulatero), Dolce, Brancato (18’st Lazzaro), Montante (35’st Tesio), Beltrame (37’st Casassa Mont). A disp.: Mattis, Demichelis, Occelli, Gasbarroni
All.: Daidola.

ALBISSOLA: Gianrossi, Calcagno, Piccardo (17’st Mancini), Raja, Gargiulo, Colombo, Bennati (31’pt Cambiaso), Figone, Piacentini (28’st Boero), Coccolo, Papi. A disp.: Caruso, Ansaldo, Oliveri, Molinari, Magnani, Cargiolli.
All. Fossati

Arbitro: Zanotti di Pavia
Assistenti: Bonomo di Milano, Ravera di Lodi
RETI: 7’st e 11’st Beltrame, 25’st Mulatero
NOTE: Espulto Gargiulo al 47’st per fallo da ultimo uomo