Garessio: raduno dei volontari Aib della provincia di Cuneo | L’assessore regionale alla Protezione Civile, Valmaggia: “I volontari Aib sono un baluardo e un punto di riferimento per tutto il territorio”

0
491

La città di Garessio, in Alta Val Tanaro, ha ospitato il raduno dei volontari del Corpo Antincendi Boschivi (Aib) della provincia di Cuneo.

La cerimonia è stata l’occasione per tracciare un bilancio dell’attività svolta e offrire un momento di festa a quanti lavorano per spegnere gli incendi e prestano l’opera di protezione civile.

All’iniziativa erano presenti numerose autorità tra cui l’assessore piemontese alla Protezione Civile, Alberto Valmaggia, gli amministratori locali, guidati dai sindaci di Garessio, Sergio Di Steffano, e di Ormea, Giorgio Ferraris, la Direzione regionale del settore, con la funzionaria, Cristina Ricaldone, gli ispettori regionali del comparto, Daniele Cora e Nicola Caldera, delegati dall’ispettore generale, Sergio Pirone.

Alla cerimonia hanno partecipato i rappresentanti di quasi tutte le squadre della “Granda”, con l’ispettore provinciale Ludovico Peirona.

Alcuni di loro non hanno potuto prendere parte alla manifestazione perché impegnati nel dare una mano alle regioni del sud “soffocate” dall’emergenza incendi. 

Attualmente le squadre Aib in provincia di Cuneo sono 41, con 606 volontari effettivi, che hanno il compito di domare le fiamme, e 393 impegnati nelle attività di supporto.

L’obiettivo dei raduni è di illustrare alle amministrazioni locali il lavoro effettuato, ma anche di offrire un momento di festa a quanti prestano gratuitamente la loro opera per bonificare il territorio dagli incendi, monitorare e controllare le aree ritenute più a rischio, svolgere lavori di protezione civile, effettuare altri tipi di interventi, ma solo nei Comuni della “Granda”.

Sono, però, numerose anche le missioni al di fuori dei confini provinciali per aiutare gli Aib delle altre zone italiane sia nello spegnere le fiamme che nell’offrire un supporto durante le calamità.

 

“I volontari Aib – ha detto l’assessore Valmaggia – costituiscono un prezioso strumento per aiutare i territori nei momenti di difficoltà. La soppressione del Corpo Forestale dello Stato e il passaggio dei dipendenti ai Carabinieri ha rappresentato un momento critico di cambiamento. Ma tutti hanno raddoppiato i loro sforzi per fornire sempre un servizio efficiente. A breve, firmeremo le convenzioni con l’Arma e i Vigili del Fuoco in modo da ricreare un sistema con le stesse valide caratteristiche di prima. Durante la trasformazione il Corpo dei volontari Aib ha continuato ad essere un baluardo e un punto di riferimento, mantenendo costante la presenza e dando certezze agli amministratori locali nella gestione delle emergenze”.

ATTIVITA’ AIB IN PROVINCIA DI CUNEO NEL 2016
Incendi boschivi
Interventi: 451; volontari impegnati: 1556; ore impiegate: 9704; mezzi movimentati: 459; chilometri percorsi: 27.042
Protezione civile
Interventi: 229; volontari impegnati: 1152; ore impiegate: 6318; mezzi movimentati: 202; chilometri percorsi: 5837
Altri tipi di lavori ma solo nei Comuni della “Granda”
Interventi: 1426; volontari impegnati: 6061; ore impiegate: 25.416; mezzi movimentati: 874; chilometri percorsi: 58.210
Missioni al di fuori dei confini provinciali
Interventi: 33; volontari impegnati: 45; ore impiegate: 3103; mezzi movimentati: 17; chilometri percorsi: 2236

ATTIVITA’ AIB IN PROVINCIA DI CUNEO DAL 1º GENNAIO AL 30 GIUGNO 2017
Incendi boschivi
Interventi: 302; volontari impegnati: 986; ore impiegate: 6372; mezzi movimentati: 313; chilometri percorsi: 17.852
Protezione civile
Interventi: 152; volontari impegnati: 650; ore impiegate: 3532; mezzi movimentati: 125; chilometri percorsi: 4387
Altri tipi di lavori ma solo nei Comuni della “Granda”
Interventi: 813; volontari impegnati: 3624; ore impiegate: 13.301; mezzi movimentati: 478; chilometri percorsi: 28.701