Ultimo appuntamento a Sale San Giovanni con “Al bricco (di) sale il teatrale” | Un nuovo progetto per trasformarlo in un vero palcoscenico , per fruire gratuitamente dello spettacolo della natura e dell’ arte della messa in scena

0
552

Dopo il primo appuntamento del 1 luglio con lo spettacolo “Le tre Carte e le erbe”, sabato 15 luglio, alle ore 21, seguendo il percorso consigliato, si svolgerà il secondo e ultimo dal titolo “Le tre carte e gli elementi”.

Per il bel borgo dell’Alta Langa, che evidenzia nella sua stessa struttura percorsi a salire e scendere, angolini unici e panorami mozzafiato, dotato del fascino che solo i luoghi pregni di storia hanno, sono enormi le risorse intrinseche che già sono state portate alla luce da un ventennio di lavoro dell’amministrazione e con risultati molto ben visibili.

Al Bricco (di) Sale il Teatrale è realizzato con il contributo del Comune di Sale San Giovanni.

Motiva così l’iniziativa il sindaco Costantino Germone “fa parte di un volere continuare nel percorso intrapreso di rilanciare il nostro comune per proseguire ulteriormente e arricchire di nuove visioni e prospettive il nostro paesaggio e l’ offerta turistica che già abbiamo sviluppato. Per altro a seguire passeremo alla rassegna di concerti Suoni, essenze e colori” dal 22 luglio al 15 agosto.”

Spiega, Tiziana Voarino ideatrice del progetto, a cura di Risorse Progetti & Valorizzazione ”Al Bricco(di) Sale il teatrale è l’ultimo dei progetti di valorizzazione che negli ultimi anni ho proposto con la mia associazione culturale Risorse Progetti & Valorizazione, oltre Al Festival del Doppiaggio a Savona, ad Anello Verde, ossia il Festival dell’ambiente, della green e smart ecomy che si svolge a Finale Ligure e a Le Voci di Cartoonia a Ceva, luogo dove sono cresciuta, oltre a un portale e ad aver organizzato corsi di riqualificazione e una fitta rete di collaborazioni. Perché a Sale San Giovanni?

Perché la mia adorata nonna materna era di Sale Langhe e perché al Bricco ho frequentato la prima elementare in una pluriclasse, in cui uno degli allievi delle classi più avanti era l’attuale sindaco Costantino Germone, e l’insegnante purtroppo per me, mia madre.

Il paese sta vivendo un fase importante di recupero e rilancio, grazie ad amministrazioni lungimiranti dell’ultimo ventennio, ed ho pensato appositamente a questa iniziativa, chiedendo a una compagnia savonese di adattare alcune loro rappresentazione di teatro canzone alle peculiarità del borgo, trasformandolo in un emozionante palcoscenico sotto le stelle e a cielo aperto “unico”.

Una spettacolarizzazione delle RISORSE del borgo e dell’ ambiente che lo circonda con performance artistiche varie: scenografie, costumi, musica, canzoni e teatranti. Non è la prima collaborazione con Sale San Giovanni, unico comune piemontese, per ora, inserito nel circuito del Festival dell’ambiente Anello Verde, che mira a potenziare la sostenibilità, il greenfriendly e la tutela e promozione del territorio, in cui, durante un importante convegno di confronto, io stessa ho relazionato sul processo di rivitalizzazione di questo comune delle Langhe e dei risultati ottenuti.”

Anche per lo spettacolo “Le tre carte e gli elementi” sono quattro postazioni per le esibizioni, di cui una di partenza, nelle parti più caratteristici del Borgo e ciceroni recitanti che accompagnano il pubblico a spostarsi per le vie, movimentano le dinamiche e interagendo con gli spettatori con pezzi recitati dai balconi o finestre, o sbucando dagli nascondigli più impensabili: musica, danza, recitazione, scenografie, coinvolgimento del pubblico.

Conferma Alessandro Signorile “Al Bricco salirà il teatrale accompagnato dal vivace teatro  un po’ folle e magico dei Gli Spostati che , si concluderà con un finale simbolico, potente, in cui uomo e natura torneranno inseparabili: nuovi suoni e melodie, invenzioni e arte rivisitata tra l’antico, il simbolismo, le leggende e la magia, sempre all’insegna dell’ originalità del teatro canzone degli Spostati nelle figure di moderni cantastorie di antichi miti”.

Performance nelle postazioni e itineranti, scenografie d’impatto realizzate da Francesca Pierattini, canzoni, musiche, teatranti e affabulatori che incanteranno il pubblico. Saranno due strani personaggi ad indicare la via che porterà alle tre stazioni l’eremita e il follo. Quest’ultimo rappresenta nei tarocchi il fato e il caso.

La performance si concluderà alla postazione in cima al Bricco: luogo del ballo, in cui, invece, si concluderà con un finale simbolico, potente, in cui uomo e natura torneranno inseparabili; nuovi suoni e melodie, invenzioni e arte rivisitata tra l’antico, il simbolismo, le leggende e la magia, sempre all’insegna dell’ originalità del teatro canzone degli Spostati.
Protagonisti , oltre a Sale San Giovanni, saranno gli attori che costituiscono la compagnia di teatro canzone savonese: Francesca Pierattini, Ludovica Ganduglia, Anna Firpo, Jean Pierre Lozano e Carlo Astengo e Lello Ceravolo, mentre i musici sono Alessandro Signorile (anche il coordinatore di compagnia) Davide e Lorenzo Baglietto, Fiorenzo Ermellino e Alessandro Castelli. La regia è di Francesca Pierattini e Jean Pierre Lozano.
Le quattro situazioni impianto principale/scena questa volta saranno: Terra, Acqua, Aria e Fuoco.
Con “Al Bricco (di) Sale il Teatrale” il coinvolgimento sarà totale, toccante e indimenticabile.

 

Idea e progetto
Tiziana Voarino
Risorse progetti & valorizzazione
Contatti: cell 349 3260319

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/albriccodisaleilteatrale/