Cavalleria Rusticana al Teatro dell’Opera Giocosa – Fortezza del Priamar, Savona | Nel progetto di “Pomeriggi Insieme dei SempreGiovani” di Farigliano, con partenza sabato 29 luglio da Farigliano e Carrù

0
448

Nell’ambito del progetto culturale “Pomeriggi Insieme dei SempreGiovani” di Farigliano si organizza un gruppo con partenze in pullman da Farigliano e da Carrù per assistere allo spettacolo “Cavalleria rusticana”, tratto dall’opera omonima di Pietro Mascagni e ispirata alla celebre novella di Giovanni Verga, a cura del Teatro dell’Opera Giocosa, con la partecipazione dell’orchestra e del coro del Teatro Carlo Felice, alle 21 di sabato 29 luglio alla Fortezza del Priamàr di Savona.

In un paese della Sicilia, il giorno di Pasqua, Turiddu, tornato dal servizio militare, canta una serenata a Lola, di cui era ed è perdutamente innamorato, ma scopre che la donna ha sposato il carrettiere Alfio. Per vendicarsi, comincia a corteggiare Santuzza, la seduce, ma poi la abbandona e inizia ad aggirarsi presso la casa di Alfio.

Santuzza, angosciata, cerca Turiddu per parlargli e chiedergli spiegazioni del suo comportamento; entra nella casa di Lucia, madre del giovane, e si confida con lei.

È disperata, ormai disonorata e abbandonata. Arriva finalmente Turiddu e i due giovani discutono animatamente, finché passa Lola che si sta recando alla messa di Pasqua; è sola, perché il marito lavora.

Santuzza, accecata dal dolore e dalla gelosia, augura a Turiddu la mala Pasqua e rivela ad Alfio che Lola gli è infedele. All’uscita dalla chiesa, la piazza torna a popolarsi. Turiddu offre agli amici nell’osteria della madre Lucia un bicchiere di vino e ne offre uno anche ad Alfio che, sdegnato, nel rifiutarlo lo abbraccia e gli morde l’orecchio sfidandolo a duello.

Turiddu, fingendosi ubriaco, rivolge commosse parole di saluto alla madre chiedendole la benedizione e affidandole Santuzza e va, così, incontro al suo destino. Poco dopo il grido di una donna: “Hanno ammazzato compare Turiddu!” annuncia il tragico esito del duello.

Si partirà, in pullman, alle 19 da Farigliano (Piazza Vittorio Emanuele II), alle 19.10 dalla Frazione Naviante di Farigliano (Bivio Fondovalle Tanaro) e alle 19.20 da Carrù (Piazza Mercato del Bestiame).

Il costo è di 40 Euro per il biglietto d’ingresso intero e il viaggio di andata e ritorno in pullman e di 30 Euro per gli under 26. Per informazioni e prenotazioni contattare il numero di cellulare 3387288283 entro e non oltre giovedì 20 luglio.