Convegno a Racconigi dell’Associazione “All’ombra del Monviso” |Sabato 1 luglio ore 14:30 al “Centro Cicogne” di via Stramiano

0
797

Nell’ambito dell’ormai tradizionale giornata di studi del solstizio d’estate, ogni volta giocata su temi di confine tra scienze umane e naturali, l’Associazione “All’ombra del Monviso”, per questo San Giovanni 2017, affronta la complessa questione della “hỳbris”, che, nella trama della tragedia greca, rappresenta un evento accaduto nel passato, che influenza in modo negativo gli eventi del presente.

È una “colpa” dovuta a un’azione che vìola leggi divine immutabili, ed è la causa per cui, anche a distanza di molti anni, i personaggi o la loro discendenza sono portati a commettere crimini o subire azioni malvagie.

Ma la colpa nasce quando la parte tenta di giocare a proprio vantaggio la legge del Tutto.

In questa “hỳbris”, in questa tracotanza, in questo oltrepassamento della misura, è la rovina dell’individuo perché, recita il mito: il dio manda in rovina chi si inganna circa la propria potenza.

Hanno fornito il loro contribuito alla realizzazione del convegno e del volume degli atti:

Mario Abrate, anatomopatologo forense, Direttore del Servizio di Anatomia Patologica dell’Ospedale di Savigliano;
Beppe Artuffo, farmacista, già Presidente Associazione “Cesare Pavese”;
Enrico Cardesi, anatomopatologo, giornalista pubblicista,
Joseph Carletto, cultore discipline umanistiche, Cannes
Umberto Casale, teologo, docente presso l’Istituto Superiore di Scienze Religiose della Facoltà di Teologia di Torino;
Anna Cavallera, laureata in Giurisprudenza, giornalista pubblicista dal 2001, si occupa del settore dell’arte per il “Corriere di Saluzzo”;
Renato Coda, professore di Anatomia Patologica all’Università di Torino;
Martina Corgnati, storica dell’arte e curatrice, Accademia di Brera, Milano;
Piero Flecchia, scrittore;
Ezio Fulcheri, professore di Anatomia Patologica all’Università di Genova;
Lino Lantermino, farmacista, studioso della Shoah;
Beppe Mariano, poeta;
Angelo Mistrangelo, critico d’arte, curatore e giornalista;
Paolo Mottana, professore ordinario di filosofia dell’educazione presso l’Università di Milano Bicocca;
Luigi Pampana Biancheri, fisico, ricerca e sviluppo settore medicale, già professore a. c. Radiodiagnostica
Vanna Pescatori, giornalista della “Stampa”, docente all’Accademia di Belle arti di Cuneo;
Gianni Rabbia, già docente di letteratura negli Istituti Superiori e direttore IRRE Piemonte; Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Saluzzo;
Paolo Aldo Rossi, ordinario di Storia del Pensiero Scientifico Università di Genova;
Sergio Soave, già professore di Storia Contemporanea all’Università degli Studi di Torino;
Davide Susanetti, Ordinario di Letteratura Greca all’Università degli Studi di Padova
Ugo Volli, semiologo, Ordinario di Semiotica all’Università di Torino, direttore del CIRCE.

INFORMAZIONI GENERALI

Sede del convegno: “Centro cicogne”
Racconigi – via Stramiano, 32
Data del convegno: sabato 1 luglio 2017 dalle ore 14,00

Programma

0re 14-15,00: iscrizione; eventuale visita dell’oasi

ore 15,00-19,30: convegno

ore 20,30: cena

Modalità di adesione

Convegno, volume abstract e cartella con stampa del M° Sismonda “La luce è speranza” gratuiti

Cena: euro 35

Per informazioni e prenotazione cena:

Associazione culturale umanistica “All’ombra del Monviso”
c/o dott. Mario Abrate – via Carlo Costa, 22 – 12035 Racconigi (CN)

Mario Abrate: tel.: 3389375436
abratemario01@gmail.com